/ EVENTI

EVENTI | 21 ottobre 2021, 07:20

"Arte al centro" tra mostre, performance e laboratori

Nell'ambito dell'evento che si terrà a Cittadellarte Fondazione Pistoletto, sarà inaugurato un nuovo spazio, Universario

Arte al centro

Arte al centro

 

"Arte al Centro" è una rassegna, giunta quest’anno alla ventitreesima edizione, di mostre, incontri e seminari che raccontano pratiche artistiche di trasformazione dei contesti sociali in cui si sviluppano, realizzate da Cittadellarte e dalla sua rete internazionale consolidata negli anni. La rassegna comprende nuove mostre intese come dispositivi di attività aperti alla collaborazione di diversi soggetti oltre che alla fruizione da parte dei visitatori. "Arte al Centro" si coniuga quest’anno con il Festival Città Arcipelago – creatività e sostenibilità in Festival e mette l’arte al centro di Biella e del Biellese, declinando la designazione Unesco sui binari che il simbolo del Terzo Paradiso indica: creatività e responsabilità.

 

Sabato 30 il programma prevede alle 18 (Tettoia Concept) OPENING ARTE AL CENTRO 2021 e assegnazione MINIMUM PRIZEa seguire Concerto dell’orchestra del Conservatorio G. Cantelli di Novara con l’esecuzione delle due composizioni selezionate dal bando SIMC ispirato al Terzo Paradiso; 15:00 – 17:00  (spazio Semi Urbani) Open Studio “Corpi in piena”; 16:30 (Sala Love Difference – Spazio Terzo Paradiso, via Cernaia 46) Public talk “Tutta colpa dei neuroni specchio” Grammenos Mastrojeni (diplomatico e docente di Ambiente e Geostrategia) e Giuseppe Barbiero (docente di Biologia e di Ecopsicologia all’Università della Valle D’Aosta) in un dialogo condotto dall’artista Laura Pugno e dal curatore Andrea Lerda a partire dalle immagini di “Over Time”, progetto video di Laura Pugno in mostra ad Arte al Centro 2021; 17.30  (Spazio Terzo Paradiso, via Cernaia 46) la performance “Freedom”; 15:00-17:00 Laboratorio per bambini (6-11 anni).

Sempre il 30 ottobre inaugurano le mostre: Biella Città Arcipelago Sostenibilità e creatività in atto nel Biellese,  frutto di un anno di lavoro (sostenuto anche da Fondazione BIellezza) sul territorio e che si vuole porre come laboratorio permanente; Universario,  allestita da Michelangelo e una serie di suoi specchianti inediti del periodo 2019.2021; Circulart 2021 – arte intessuta nella filiera, alla seconda edizione, che mette in relazione 4 artisti e fashion designer con aziende tessili del territorio e non che hanno la sostenibilità come fil rouge; Overtime, dell'artista Laura Pugno (vincitore della IX edizione di Italian Council 2020) che indaga sul rapporto tra ambiente naturale ed essere umano, oltre all'allestimento di due giovani artisti biellesi che indagano sul tema dell'acqua e del Cervo; Nomade, dell'artista Enrica Borghi, realizzata insieme al sostegno del TAM di Biella; Cervo Project Room; open Studio Corpi In Piena; esposizione Permanente Di Michelangelo Pistoletto; arte Dell’equilibrio / Pandemopraxia, La Mostra; alice Oltre Il Lockdown e prosegue negli spazi del Museo del Presente la mostra 1901-2021 La camera del lavoro di biella da 120 anni con i lavoratori

 

 

 

 

s.zo.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore