/ CULTURA E SPETTACOLI

CULTURA E SPETTACOLI | 23 novembre 2022, 12:00

Villa Piazzo in Musica a Pettinengo, successo di pubblico con il pianista Bruno Canino

villa piazzo pettinengo

Villa Piazzo in Musica a Pettinengo, successo di pubblico con il pianista Bruno Canino

Domenica 20 novembre il pianista Bruno Canino ha aperto la undicesima edizione di Villa Piazzo in Musica, uno straordinario successo di pubblico e di gradimento per gli organizzatori Pacefuturo e Associazione 24/7. Nell'Auditorium di Villa Piazzo, recentemente sottoposto a un'opera restyling a cura di Edmée Tuyl, l'atmosfera elegante e romantica del Clair de Lune ha chiuso un concerto di straordinaria bellezza e valore storico.

Il secondo appuntamento con la rassegna vedrà protagonista ancora una volta il pianoforte, con un repertorio interamente dedicato al compositore Schumann. Si esibirà Massimo Giuseppe Bianchi, già allievo di Bruno Canino, e direttore artistico della manifestazione. L'opera Robert Schumann (1810-1856) rappresenta il vertice del Romanticismo musicale tedesco. Influenzato dalla pittura e dalla letteratura, l'autore ha cercato un’identificazione profonda tra l’arte dei suoni e le manifestazioni della natura, raggiungendo altissimi livelli di espressività. La suite Papillons op. 2 descrive una vicenda amorosa dai contorni fantastici ed irreali, che ruota intorno a un ballo mascherato.

L’Arabeske op. 18, come denuncia il titolo, è una decorazione sonora concepita come una successione di frammenti incastonati nella forma circolare del “Rondò”. Arabeske. Secondo appuntamento con la XI edizione di Villa Piazzo in Musica protagonista il pianoforte con Massimo Giuseppe Bianchi. I 4 Pezzi op. 32 sembrano richiamarsi ai grandi autori del passato come Mozart e Bach ed hanno un carattere fortemente sperimentale. Gli Studi Sinfonici op 13 sono un ciclo di Studi virtuosistici in forma di variazioni su un tema di Clara Wieck.

Il termine “Studi” sta ad indicare brani da concerto che sviluppano determinate formule tecniche. “Sinfonici” invece allude al particolare trattamento del pianoforte in senso orchestrale, con un’evocazione precisa dei timbri e dei colori delle famiglie strumentali. Questi “ Studi” sono considerati da alcuni critici e pianisti, tra cui Alfred Brendel, l’opera pianistica più importante di Schumann. Il Concerto sarà presentato da critico musicale Bernardo Pieri della rivista "Musica", principale riferimento italiano per il mondo della musica classica e contemporanea. Per informazioni, si consiglia di consultare la pagina facebook di Villa Piazzo in Musica.

Comunicato stampa g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore