/ CRONACA

CRONACA | 10 maggio 2021, 16:09

Stroncato da un infarto un giorno dopo il vaccino, richiesta l'autopsia

Si tratta dell'ingegnere Alberto Grazioli, 71enne residente a Novara ma domiciliato a Mottalciata. L'uomo è stato sottoposto alla dose nella mattinata di giovedì, all'Asl di Novara

Stroncato da un infarto un giorno dopo il vaccino, richiesta l'autopsia

Un nuovo decesso a meno di 24 ore di distanza dalla somministrazione di vaccino anticovid ha colpito il Biellese. La vittima, l'ingegnere Alberto Grazioli, ha accusato un malore il giorno dopo essere stato sottoposto alla prima dose, giovedì, all'Asl di Novara. Vani i soccorsi degli operatori sanitari dell'ospedale di Ponderano: con molta probabilità il 71enne è stato stroncato da un arresto cardiaco.

Un caso delicato, per il quale la Procura di Novara ha aperto un fascicolo con la dicitura “Atti relativi a”, cioè senza alcuna ipotesi di reato né indagati, e disposto l'autopsia: fino agli esiti e alle opportune verifiche non è possibile stabilire con certezza una correlazione tra il decesso e il vaccino. Anche l'Asl di Novara, come conferma l'ufficio comunicazione, si è attivata per raccogliere informazioni in merito e fare chiarezza. I funerali avrebbero dovuto svolgersi questa mattina, 10 maggio, a Novara, ma sono stati bloccati proprio in attesa dell'esame autoptico.

Sul fatto è intervenuto anche il sindaco di Mottalciata, Roberto Vanzi: "Non lo conoscevo molto - spiega - ma conosco la moglie Donatella e so che recentemente aveva già subito la scomparsa della madre. Ora, un nuovo lutto ha colpito la famiglia: come amministrazione non possiamo fare altro che stringerci attorno al dolore della nostra concittadina". A quanto è dato sapere, sembra che nella storia clinica della famiglia di Alberto Grazioli ci siano stati infatti diversi episodi di morte per problemi cardiaci, ma solo l’esame autoptico potrà accertare quanto è accaduto. Intanto è vasto il cordoglio per la scomparsa del 71enne, che era molto attivo nelle realtà ecclesiali del Cossatese. In particolare era legato alla fraternità del Terz’Ordine Francescano che ha sede alla chiesa dei frati cappuccini, alla Spolina di Cossato.

bi.me.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore