/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 04 febbraio 2020, 18:09

Milano Unica 2020 – Il Lanificio Tg di Fabio si presenta: il semi-formale dall’animo rivoluzionario FOTO e VIDEO

L’outsider della drapperia biellese presenta a Milano Unica il brevetto di JEBRIC, l’ibrido jersey-fabric che garantisce eleganza e comfort anche nelle lunghe estati calde del cambiamento climatico

tg milano unica

Foto di Studio Fighera e video intervista di M. Benedetti

Ambiente, sostenibilità e cambiamento climatico sono sulla bocca di tutti, e la moda non si esime. Anzi il mondo del fashion, da sempre duttile e camaleontico, lavora di tecnologia e fantasia per adeguarsi alle nuove necessità dei suoi buyer. Anche nella drapperia, forse la più classica declinazione della moda, i tempi sono cambiati, e la ricerca guarda a capi più versatili e confortevoli, capaci di andare oltre il concept classico dell’abito maschile, specie se si parla di estate.

“L’abito tradizionale, formale, in lana, tipico della tradizione biellese ha ormai dei limiti in termini di spendibilità sui mercati, soprattutto nella P/E – sottolinea Fabio Tallia Galoppo, titolare del Lanificio TG di Fabio – ecco perché, già da tempo, le nostre collezioni si focalizzano sulle miste che prevedono l’innesto di sete, lini e cotoni, per tessuti più tridimensionali, più rustici, più disinvolti”. Insomma, un pizzico di formalità in meno, in favore di una vestibilità più adatta ad una bella stagione prolungata e dalle temperature che spingono anche i gentlemen più incalliti a cercare un punto d’incontro tra eleganza e buon vivere.

Questo “felice compromesso di stile” in casa TG di Fabio ha già un nome, o meglio un marchio registrato, si chiama JEBRIC: “È l’acronimo di “Jersey” e “Fabric” – spiega Fabio Tallia Galoppo - comprende articoli che, pur essendo tessuti nei classici telai a navetta, quindi più facili da confezionare e altamente performanti, mantengono le caratteristiche super confort del jersey. Un risultato che abbiamo ottenuto con un impegno importante in termini di ricerca e tecnologia, applicate anche nell’utilizzo di elastomeri. I JEBRIC si collocano all’interno della nostra linea BOX, una linea semi-formale che ci sta dando ottimi risultati”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore