/ CRONACA

Che tempo fa

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

CRONACA | venerdì 26 luglio 2013, 17:13

Processato per aver colpito un poliziotto

Alessio Galiotto è stato condannato a otto mesi. Al pronto soccorso aveva litigato col padre e quando un agente era intervenuto l'aveva aggredito

Fermato a inizio mese, con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate, Alessio Galiotto, 29 anni, di Vigliano, è stato processato con rito abbreviato e condannato a 8 mesi di reclusione, sospesi. La vicenda si era registrata al pronto soccorso del Degli Infermi, dove il giovane si era recato, accompagnato dal padre, dopo essere stato morso alla mano da un cane. Complice il caldo, oltre il dolore, e l'attesa per essere medicato, aveva finito per litigare con il genitore, attirando l'attenzione del personale, che aveva richiesto l'intervento della polizia. Quando uno degli agenti si era avvicinato, per dividere padre e figlio, aveva finito per ricevere un colpo sul volto. I difensori di Alessio Galiotto, gli avvocati Francesca Grosso e Francesco, Alosi hanno già annunciato che andranno in Appello.

r.r.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore