/ SPORT

SPORT | 23 febbraio 2021, 18:30

Gaglianico, in arrivo un'area fitness all'insegna dell'inclusione per il parco Corbelletti FOTO

L'assessore allo Spor Mario De Nile: "Gli attrezzi che verranno installati potranno essere utilizzati anche da meno giovani e disabili"

Foto Studio Fighera

Foto Studio Fighera

Un'area fitness per il parco Corbelletti di Gaglianico. È quanto messo in campo dall'amministrazione comunale grazie alla partecipazione al progetto "Sport nei parchi", nato dal protocollo d'intesa sottoscritto tra Sport e Salute S.p.A. e ANCI lo scorso 10 novembre, con il quale è stato predisposto un piano di azione e un avviso pubblico per la messa a sistema, l’allestimento, il recupero, la fruizione e la gestione di attrezzature, servizi ed attività sportive e motorie nei parchi urbani.

"Appena abbiamo saputo del progetto abbiamo avviato l'iter per aderire al bando e ottenere i contributi" spiega l'assessore allo sport Mario De Nile. "L'intervento prevede l'installazione di attrezzi per un massimo importo di 25mila euro, cofinanziato per il 50% dal progetto Sport nei parchi e 50% dal comune".
Il parco Corbelletti si trova in una posizione strategica, dietro le scuole medie e adiacente all'area polivalente Miller Rava, "sulla quale negli anni abbiamo effettuato diversi interventi - prosegue De Nile - dalla pista di atletica alle attrezzature per il salto in alto. Abbiamo identificato questa zona perché si tratta di un'area molto bella, già fruibile gratuitamente e dotata di panchine e giochi per i bambini".

Un'area fitness all'insegna dell'inclusione: "La cosiddetta gabbia già inserita nel parco - spiega ancora l'assessore - è stata installata proprio secondo la logica di dare sempre nuovi servizi che siano utilizzabili da più persone. Come in questo caso: gli attrezzi che verranno installati potranno essere utilizzati anche da meno giovani e disabili. Abbiamo voluto realizzare questo progetto nell'ottica dell'inclusione e invitiamo i cittadini a conoscere da vicino le nostre realtà di Anffas e Aias, alle quali lo abbiamo dedicato e con le quali collaboriamo per il territorio. L'iniziativa è stata condivisa da tutta l'amministrazione perché crediamo che l'inclusione sia la direzione nella quale dobbiamo continuare ad andare".

bi.me.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore