/ SPORT

SPORT | 22 novembre 2022, 17:34

La fighter Nicole Perona si qualifica ai Giochi OLIMPICI Europei di Cracovia 2023, FOTO

Prima volta per la Kickboxing nel Circuito Olimpico e incredibile traguardo per la Campionessa Piemontese, Biellese di nascita e residente a Cuneo da 10 anni

La fighter Nicole Perona si qualifica ai Giochi OLIMPICI Europei di Cracovia 2023

La fighter Nicole Perona si qualifica ai Giochi OLIMPICI Europei di Cracovia 2023

Si sono svolti dal 12 al 20 Novembre 2022 ad Antalya (Turchia) i Campionati Europei di Kickboxing sotto l’egida della WAKO (World Association of Kickboxing Organization), Organizzazione riconosciuta dal CIO (Comitato Olimpico Internazionale) e dal CONI (Federkombat, per l’Italia).

A rappresentare con orgoglio e passione i nostri Colori Azzurri, in Turchia, c’era Nicole PERONA, fighter nella categoria Full Contact -52kg Senior, la categoria femminile più numerosa in assoluto quest’anno.

Nicole Perona, biellese di nascita ma residente a Cuneo da ormai 10 anni, è atleta di punta del team KICKSTAR di Cuneo diretto dal M° Ivan Sciolla ed è parte della Nazionale Italiana di Kickboxing dal 2009 (già pluricampionessa mondiale in diverse discipline, ndr).

Sono trascorsi 13 anni dalla “prima volta” in Azzurro, ma anche quest’anno PERONA non delude: il sorteggio la vede opposta all’altissima fighter Polacca per gli ottavi di finale, con una vittoria netta ai punti per l’Italiana, che prende le misure e gestisce l’incontro con esperienza e precisione. Seguono i quarti di finale contro la Serbia: duro match che però PERONA domina dall’inizio alla fine, dimostrando grande tecnica, esplosività e resistenza. In semifinale sono contrapposte Italia e Turchia, e dopo 3 round sul filo del rasoio e con il verdetto in perfetto equilibrio, per un solo punto PERONA non riesce ad accede alla finale della categoria, conquistando tuttavia una preziosissima Medaglia di Bronzo, che non solo arricchisce il palmares di questa splendida atleta, ma le consegna di fatto il PASS per la partecipazione alla 1° Edizione dei GIOCHI OLIMPICI EUROPEI di KICKBOXING che si svolgeranno a Cracovia (Polonia) a Giugno 2023.

Occorre sottolineare che per la Kickboxing è la prima volta nel Circuito Olimpico: si tratta di un pezzo di Storia. 

 

Parteciperanno soltanto n. 6 atleti italiani, e il fatto che la "nostra" Nicole Perona ne farà parte, è un traguardo incredibile per il nostro Sport e per la nostra Regione Piemotne. Gli altri colleghi fighters che si sono qualificati sono Elena Tombini (60kg, Lombardia), Nikole Carassiti (70kg, Lazio), Damiano Tramontana (63kg, Sicilia), Mario Nani (75kg, Lombardia), Elios Lulaj (86kg, Lazio). Un grande augurio a questa delegazione italiana, cat. Full Contact Kickboxing.

"Sono davvero molto orgoglioso di Nicole – commenta il suo D.T. Ivan Sciolla – è un’Atleta con la “A” maiuscola, con una qualità tecnico-tattica cristallina e un cuore incredibilmente grande, caratteristiche che riesce a dimostrare in ogni combattimento, match dopo match, anno dopo anno. A Nicole non basta “vincere”, vuole sempre “convincere”, e direi che in questa occasione l’ha decisamente fatto di fronte al mondo intero. Sono felice di averla potuta preparare fino a questo incredibile traguardo e di aver creduto in lei da sempre: siamo già pronti per questo inimmaginabile countdown Olimpionico, ci aspetteranno 6 mesi di preparazione intensa. Complimenti ancora, “piccola Tigre”".

"Voglio davvero ringraziare Ivan, il mio Coach – risponde la Campionessa Nicole Perona –  Ha svolto il suo lavoro con me, PER ME, in modo davvero professionale e con una passione tangibile anche per i “non addetti ai lavori”. Ci siamo allenati anche alle 5 del mattino e alle 23 di sera, organizzando i minimi dettagli e cercando di incastrarli nella vita lavorativa di qualsiasi altro adulto. Insieme non ci siamo mai accontentati dei risultati ottenuti, spostando l’asticella dei risultati e delle aspettative e dei nostri Sogni sempre un po’ più in alto. Ma devo essere sincera: non avrei mai pensato di poter partecipare ad una Competizione Olimpionica. Avevano ragione la mia mamma e il mio papà, quando fin da piccolina mi dicevano “Never Stop Dreaming”. Voglio davvero ringraziare anche loro perché fin dalla mia tenera età di 7 anni mi hanno sempre appoggiata, supportandomi con tutti i mezzi possibili, accettando anche il mio trasferimento da Biella a Cuneo per consentirmi appunto di “Non smettere mai di sognare”. Spero siano orgogliosi di me almeno tanto quanto io li amo”. Quindi… - continua la fighter cuneese - Ivan, Coach, sono pronta a ripartire al tuo fianco verso questa nuova incredibile avventura. Grazie di tutto!".

c.s., s.zo.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore