/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 20 gennaio 2021, 12:30

Nuovo stop a locali notturni, Pogni del Walhalla sui social: “Costretti a chiudere ma pronti a esserci di nuovo”

Il barman biellese ha affidato ai social il suo pensiero sulla situazione attuale: “Il Covid ci ha messo alla prova, ma il messaggio è semplice: teniamo duro perchè ne usciremo tutti insieme. Speriamo già da settembre che la situazione possa migliorare”.

fra pogni

Non è un momento facile per le attività di ristorazione e i locali della notte biellesi. Da quando è scoppiata l'emergenza coronavirus, queste realtà han dovuto adattarsi e reinventarsi più volte per continuare a svolgere la propria professione, tra Dpcm e nuove normative sempre più stringenti per contrastare l'emergenza coronavirus.

In questi giorni, il titolare del Walhalla Cocktail Bar Francesco Pogni ha voluto affidare ai social il suo personalissimo pensiero sul momento attuale che sta vivendo la sua categoria: “11 mesi di Covid-19. Quasi un anno dove i cambiamenti sono stati essenziali per poter sopravvivere allo sconforto di questa dura realtà lavorativa. Facendo il conto, da maggio 2020 siamo già riusciti a reinventarci 8 volte: Take Away/ Back door/ Dehor Estivo/ Variazione orari/ Aperitivo settimanale/ Aperture Pomeridiane/ Cesti & Box Natalizi / English Pub style. Eppure ancora domenica siamo stati costretti a chiudere, senza aver nessuna certezza di quando sarà prevista la prossima riapertura. Solo una cosa è certa. Saremo pronti ad esserci”.

Parole che non sono passate inosservate sui social e hanno trovato il pieno sostegno morale di molti cittadini. “Volevo dare un segnale di speranza – confida il barman ai taccuini di Newsbiella – Non sono quel tipo di persona che si piange addosso o si lamenta. È il lavoro della mia vita e sono abituato a lottare e a non mollare mai. Il Covid ci ha messo alla prova, ma il messaggio è semplice: teniamo duro perchè ne usciremo tutti insieme. Speriamo già da settembre che la situazione possa migliorare”.

g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore