ELEZIONI COMUNE DI BIELLA
 / ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 20 gennaio 2015, 14:20

I tre "giorni della consapevolezza"

La Consulta studentesca organizza un ricco calendario di manifestazioni per il giorno della memoria e quelli in ricordo delle vittime delle foibe e delle mafie

Simone Cristicchi in Magazzino 18

Simone Cristicchi in Magazzino 18

27 gennaio giorno della memoria delle vittime della Shoah, 10 febbraio giorno del ricordo delle vittime delle foibe e 21 marzo giorno della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime  innocenti delle mafie: tre date da non dimenticare, tre occasioni per imparare  dal passato e vivere “I giorni della consapevolezza” non più da spettatori, ma da protagonisti.

Ecco l'obiettivo  di una serie di attività che saranno proposte nelle piazze cittadine e nelle scuole in quei giorni dalle performance in piazza ai concerti, dagli incontri con i testimoni alle conferenze e ai film, rivolte  agli studenti delle superiori e in parte anche a tutta la cittadinanza. Le iniziative, presentate ieri in una conferenza stampa, sono state organizzate dalla Consulta studentesca, dall'Istituto per la Storia della Resistenza e della società contemporanea, dall'associazione “Libera”  con il patrocinio della Regione, Comune di Biella, Ufficio scolastico  territoriale in collaborazione con Città studi, Sonoria, Contato del Canavese , E20 progetti e con il sostegno della Fondazione Cassa di risparmio.

Ognuna delle tre giornate sarà articolata con un canovaccio simile che comprende più momenti per riflettere sul tema trasversale dell'offesa alla persona: la staffetta della memoria che si svolgerà in piazza (piazza Martiri il 27/1; via Italia tra piazza S. Marta e il municipio il 10/2 e piazza Borsellino il 21/3  con letture, canti e riflessioni proposte dagli stessi studenti; conferenze(il 3/2 con i professori universitari Fabio Levi e Bruno Maida) e incontri con testimoni come Giulio Mortara bambino ebreo in fuga per il Biellese durante i rastrellamenti autore del libro “Il racconto di un catturando); Simone Cristicchi (con “Magazzino 18” spettacolo sull'esodo istriano  già previsto al Sociale per l'11/2) e  Lo storico Gianni Oliva( incontro del 12/2) e ancora i due testimoni di giustizia Piera Aiello e Giuseppe Carini tra il 4 e il 6 marzo.

A partire da lunedì prossimo poi verranno proposti  in visione con dvd film  inerenti ai temi nelle scuole . Un ruolo importante spetterà alla musica: in collaborazione con “Sonoria”  è stato costituito un gruppo musicale formato dagli studenti delle scuole biellesi che proporrà  brani musicali e inserti recitati nelle scuole (Liceo Scientifico di Cossato e Iis “Vaglio Rubens” di Biella) e il 27/2 in una serata aperta a tutti al Vaglio Rubens. A conclusione di tutte le iniziative  (alla cui organizzazione  prese parte attiva anche  la giovane Elisa Gentile  che verrà  così  ricordata) è prevista una fiaccolata  aperta alla cittadinanza per le vie della città  che si terrà il 27 marzo con soste  con riflessioni proposte dagli studenti e brevi esibizioni musicali.

Annalisa Bertuzzi

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore