/ COSTUME E SOCIETÀ

COSTUME E SOCIETÀ | 31 luglio 2019, 09:54

Ragazzo dalle mani d’oro, dall’Italia in Norvegia per lavorare

norvegia lavoro

In macchina da Biella, macinando migliaia e migliaia di chilometri, Battista Saiu e Matteo Rebuffa hanno raggiunto le regioni del Nord Europa per incontrare giovani che hanno varcato le frontiere italiche alla ricerca di migliori condizioni economiche e di vita. A Vågåmo, nella contea di Oppland, nel cuore della Norvegia, 350 chilometri a Nord di Oslo, hanno incontrato Davide Diego Marras, 35 anni, partito il 30 aprile di quest’anno da Alghero.

Dal 2 maggio lavora come parrucchiere, assunto dalla titolare conosciuta nella Riviera del Corallo durante una sorta di scambio culturale con il Paese scandinavo. Un ragazzo dalle mani d’oro che in Sardegna non riusciva a trovare il suo spazio, nonostante spiccate capacità manuali e creative tra lavori di raffinata sartoria e realizzazione di oggetti artistici, messe prontamente in luce da "Fjuken", giornale locale per la Valle di Otta, stampato a Skjåk, che gli ha già dedicato le pagine centrali nell’edizione del 9 maggio.

“Qui mi trovo bene - afferma Davide - finalmente ho una prospettiva di stabilità economica che mi permetterà di costruirmi una vita e una casa, anche se qui i terreni sono carissimi”. Tanti i sogni nel cassetto che il giovane algherese sta iniziando ad aprire dall’armadio della vita. “Il vostro viaggio - confida Davide mentre gli viene consegnata la bandiera dei Quattro Mori - è come portare in giro un vasetto della nostra terra, la terra di casa, nel quale fare affondare le radici di chi ha voluto/dovuto emigrare. Innalzerò la bandiera sarda a fianco di quella norvegese nei giorni indicati nel calendario di stato per le ricorrenze comandate.

Asita Biasutti (Su Nuraghe Biella)

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore