/ SPORT

SPORT | 01 settembre 2021, 18:30

All’edizione zero della nuova “SkyClimb Mezzalama” presenti anche due biellesi

climb runners

All’edizione zero della nuova “SkyClimb Mezzalama” presenti anche due biellesi

La Fondazione Trofeo Mezzalama, dopo l’annullamento della Maratona dei Ghiacciai dovuto al Covid-19, ha rilanciato mettendo in programma una competizione che ha portato gli atleti ai 4226 metri della vetta del Castore. Sabato 28 agosto, con partenza dalla frazione Saint Jacques (Ayas), 62 squadre composte da due atleti hanno affrontato i 2600metri di dislivello.

Tra i biellesi un preparatissimo Enzo Mersi accompagnato da Franco Chiesa per la società Climb Runners; hanno terminato il percorso in 4 ore e 45 minuti, piazzati 12° nella classifica generale. Mersi ha spiegato: “La salita è stata impegnativa con nebbia fino ai 3600 metri del rifugio. Abbiamo poi cambiato assetto, messo i ramponi e partiti in cordata fino alla cima del Castore. Ma la parte in cui bisognava stare più attenti era la discesa per la pietraia del Quintino Sella”.

Presente anche il vigile del fuoco Roberto Scalcon con Sandro Botto della Runners Valsessera: “Abbiamo partecipato a questa gara perché non ce ne sono molte di questo tipo in Italia. È il giusto connubio tra la passione per lo sport e quella per la montagna”. Arrivati con un buon allenamento, alla gara si era ammessi solo in possesso di un buon curriculum alpinistico, un determinato punteggio ITRA e bisognava avere gare qualificanti pregresse. “Il nostro tempo è stato di 6 ore e 38 minuti, il nostro obiettivo era divertirci e non farci male e l’abbiamo fatta”.

Redazione ge cu.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore