/ Danzamania

Danzamania | 15 maggio 2024, 08:10

A Candelo e Vigliano Biellese ritornano “Le giornate della danza”

Dal 17 al 19 maggio una tre giorni di eventi dedicati alla Libertà.

A Candelo e Vigliano Biellese ritornano “Le giornate della danza”.

A Candelo e Vigliano Biellese ritornano “Le giornate della danza”.

La Fondazione Egri per la Danza, conclusa la ricca stagione di Interscambi Coreografici, torna ad animare il territorio biellese con la quarta edizione delle Giornate della Danza: un format unico che, dal 17 al 19 maggio, proporrà al pubblico, con un’attenzione particolare al coinvolgimento delle nuove generazioni, una tre giorni che si propone di esplorare il tema della libertà attraverso il corpo e l’espressione artistica, coinvolgendo studenti, insegnanti, e il pubblico generale.

L’iniziativa si articolerà in diversi eventi pensati per pubblici e target eterogenei, seguendo tre direzioni principali:

- Formazione e Inclusione, attraverso attività progettate per coinvolgere e formare le giovani generazioni, offrendo loro un’esperienza unica di espressione artistica e di dialogo;

- Creazione e Scambio tra compagnie di danza, artisti emergenti e professionisti, che avranno occasione di incontrarsi per condividere idee e pratiche, creando uno spazio fertile per la creatività e l’innovazione;

- Promozione Culturale: con proposte per il pubblico capaci di arricchire il palinsesto culturale e di promuovere la danza come strumento di aggregazione e di espressione sociale.

Le Giornate della Danza prenderanno il via venerdì 17 maggio alla Palestra Comunale di Vigliano Biellese, dove alle 19.30 verrà presentato “Sette Variazioni sul tema della Libertà” : un progetto dedicato alle scuole primarie dell’I.C. Vigliano Biellese che, grazie all’accompagnamento dello staff dell’area Audience Engagement della Fondazione Egri e in collaborazione con l’associazione Guitare Actuelle, vedrà in scena un momento di restituzione che avrà come protagonisti gli allievi e le allieve delle scuole biellesi. Nella serata anche la presenza della Compagnia EgriBiancoDanza.

Il pomeriggio di sabato 18 marzo, all’interno della manifestazione Candelo in Fiore, nella suggestiva cornice della Sala Affreschi andranno in scena tre repliche ad ingresso gratuito (alle 16.30, 17.30 e 18.30) della coreografia della Compagnia EgriBiancoDanza “Secret Dance”: una creazione coreografica che esplora il gesto nel suo aspetto seduttivo, a partire dalla tradizione delle danze antiche che, pur non permettendo esplicite manifestazioni di desiderio, ne rivelava alcuni frammenti da piccoli gesti dei danzatori. Si sviluppa quindi sul palco una rappresentazione di quelle “danze segrete”, dunque, che, attraverso brevi momenti di passione, rovesciano la sobria apparenza.

Da venerdì a domenica un focus particolare avrà anche la formazione: Francesco Morriello, coreografo e membro della Compagnia EgriBiancoDanza, terrà alcuni laboratori gratuiti con le scuole di danza del territorio e con loro ideerà una performance. Una possibilità per le giovani generazioni di confrontarsi con un artista creativo e, allo stesso tempo, di incrociare la propria sensibilità con il credo artistico di un giovane artista.

L’output di questi momenti di formazione confluirà nel gran finale delle Giornate della Danza, domenica 19 maggio alle ore 21, con il Gala di chiusura: anche gli studenti delle scuole di danza che prenderanno parte ai laboratori parteciperanno infatti all’evento con un contributo dedicato al tema fulcro dell’iniziativa, la Libertà.

La serata, che andrà in scena a Vigliano Biellese, sarà anche l’occasione per presentare al pubblico il lavoro della francese Jeune Compagnie Désoblique, diretta da Blandine Martel Basile, e dell'ensemble italiano di AFED - Alta Formazione Egri Danza. Quest’ultimo metterà in scena l’opera prima della giovane artista Agnese Casuccio, frutto di un corso specifico di composizione coreografica realizzato sotto la guida di Raphael Bianco: la creazione porterà sul palco una ricerca originale che, esplorando in modo fresco e sperimentale il tema della libertà, rappresenta una buona pratica sul piano formativo e performativo, oltre che un’esperienza importante anche per il corso di Alta Formazione, che sarà infatti oggetto di discussione con il pubblico presente.

Gli artisti francesi invece proporranno un lavoro sulla pulsazione intesa come un insieme di sensazioni ed emozioni contrastanti che creano una battaglia interiore ma che alla fine lascia spazio al sentimento.

Siamo entusiasti di riproporre al pubblico biellese, ma non solo, una nuova edizione delle Giornate della Danza: l’iniziativa, resa possibile da una fitta rete di collaborazioni e che presenterà le prime attività finanziate dal Bando “Per chi crea” gestito dalla SIAE, si propone come un appuntamento per appassionati, curiosi e praticanti della danza, nonché come ponte e volano di rilancio per l’attività coreutica, tra una stagione di eventi per il pubblico, quella di Interscambi Coreografici, gli eventi coreutici estivi e il ricco contesto locale legato alla danza - commenta Raphael Bianco, vicepresidente della Fondazione Egri per la Danza -. Mettendo al centro il tema della Libertà, così importante e attuale, invitiamo a riflettere le giovani generazioni, attraverso attività inclusive che coinvolgano, studenti  allievi scuole di danza, pubblico generico e operatori del territorio e provenienti da altre zone del Piemonte, d'Italia o dall'estero nel segno della  condivisione e del reciproco arricchimento”.

C.S. Fondazione Egri per la Danza, G. Ch.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore