ELEZIONI COMUNE DI BIELLA
 / A tavola con gusto

A tavola con gusto | 28 aprile 2024, 10:30

Dal Gattinara al Ratafià: Mosca 1916 protagonista di un viaggio in Piemonte con il giornalista Mediaset Beppe Gandolfo

Non solo produttori, ma anche ambasciatori del gusto e “facilitatori” delle sinergie tra realtà diverse e complementari. Qualche giorno fa abbiamo accompagnato il giornalista di “Studio Aperto Mag” alla scoperta di alcuni nostri fornitori. E ci è piaciuto moltissimo.

Dal Gattinara al Ratafià: Mosca 1916 protagonista di un viaggio in Piemonte con il giornalista Mediaset Beppe Gandolfo

Dal Gattinara al Ratafià: Mosca 1916 protagonista di un viaggio in Piemonte con il giornalista Mediaset Beppe Gandolfo

Evidentemente dalle parti di via San Filippo ci hanno preso gusto. Leggiamo infatti sul blog di Mosca1916 che nei giorni scorsi il giornalista di Mediaset Beppe Gandolfo è tornato a fare visita alla nota azienda biellese. Non solo. Questa volta il team di Mosca1916 ha accompagnato Gandolfo e la sua troupe in un viaggio alla scoperta di alcuni dei fornitori/clienti della gastronomia e dei loro prodotti di eccellenza.

Così - leggiamo sul blog di Mosca 1916 - venerdì 19 aprile il tour enogastronomico ha toccato innanzitutto “l’azienda vitivinicola Travaglini di Gattinara, tra i principali produttori di Gattinara DOCG e inventrice, nel 1958, della celebre “bottiglia storta” che rende i suoi prodotti facilmente riconoscibili. Qui Cinzia Travaglini con il marito Massimo Collauto e le figlie Alessia e Carolina hanno condotto gli ospiti nel cuore dei vigneti dove nasce questo prestigioso vino dell’Alto Piemonte”.

Il drappello guidato da Mosca ha poi fatto tappa ad Andorno Micca, in Valle Cervo, per una visita al Liquorificio Rapa, “celebre per il Ratafià, originale liquore di ciliegie nere di origini antichissime tanto che lo scrittore Angelo Brofferio, nel suo volume “Le tradizioni italiane” del 1848, ne lega il nome all’espressione “et sic res rata fiat” con la quale sarebbe stato suggellato un matrimonio pacificatore tra due famiglie rivali, ovviamente con un brindisi a ratafià”. Più tardi in negozio il bartender biellese Nicolò Raviglione, autore del progetto “Bevande Miscelate” che consente a chiunque di improvvisarsi barman grazie a kit contenenti tutto il necessario per produrre cocktail, ha realizzato “due miscelati a base di ratafià: un Kir di ispirazione francese sostituendo al classico Cassis proprio il celebre liquore biellese e un Negroni Sbagliato con Vermouth di Torino, Ratafià e Bitter, ovviamente accompagnati da un tagliere di salumi e formaggi locali di Mosca1916”.

Nella tarda mattinata le telecamere di Mediaset sono state riaccese a Cavaglià, si legge ancora sul blog: “ dove Paolo Mazzia - chef dell’Osteria dell’Oca Bianca - ha creato una magica sintesi tra il vino Travaglini e la carne piemontese della macelleria di via San Filippo cucinando uno strepitoso cuore di reale brasato al Gattinara DOCG”.

Il post sul blog di Mosca1916 si conclude con una nota di servizio a beneficio di chi volesse guardare in televisione il frutto del lavoro di giornalisti e cameraman: “Il materiale filmato sarà protagonista di due distinti servizi (uno sul Ratafià, l’altro sul Gattinara) che andranno in onda all’interno del programma “Studio Aperto Mag” di Italia 1 probabilmente in estate: appena avremo le date precise ve le comunicheremo”.

i.p.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore