ELEZIONI COMUNE DI BIELLA
 / SPORT

SPORT | 17 aprile 2024, 08:00

A Biella si corre il 28° Giro della Provincia, un bel antipasto prima del Giro d’Italia

giro provincia

A Biella si corre il 28° Giro della Provincia, un bel antipasto prima del Giro d’Italia

Questa mattina, nella sala del Consiglio di Palazzo Oropa, si sono alzati veli sull’edizione numero 82 della corsa ciclistica Torino – Biella, 28° Giro della Provincia di Biella, in calendario domenica 21 aprile. La Città di Biella e l’intero Biellese si apprestano a vivere una primavera a due ruote. Con l’arrivo il 5 maggio a Oropa della seconda tappa del Giro d’Italia e le formidabili novità che riguardano la gara organizzata nel fine settimana dall’Unione Ciclo Alpina Biellese, il nostro territorio si accinge ad avere una visibilità mondiale che non ha eguali.

Ad un anno dallo storico traguardo del centenario l’U.C.A.B. Biella, con il presidente Filippo Borrione e il suo efficiente staff in cabina di regia, hanno ottenuto un salto di prestigio non indifferente, che pone il Giro della Provincia di Biella al top in Italia, con una gara ciclistica del circuito continentale Uci (Unione ciclistica internazionale) di categoria 1.2 ME, alla quale parteciperanno ben dodici squadre straniere.

“In questo modo ci potrebbero essere al via corridori che hanno partecipato alla Milano Sanremo o che saranno ai nastri di partenza proprio del Giro d’Italia – afferma il sindaco di Biella Claudio Corradino -. In più ci sono team iscritti dal Messico, dal Ruanda, dall’Inghilterra, oltre che da Francia, Svizzera e Germania, senza tralasciare la nazionale dell’Ucraina. Si preannuncia quindi un’edizione ancor più spettacolare, che riporta la prova biellese ai vertici continentali della disciplina. E’ molto bello assistere a una gara di ciclismo: uno sport che unisce nella fatica. Un antipasto al Giro d’Italia che non avrà nulla da invidiare alla gara in rosa in programma qualche settimana dopo: un riconoscimento ulteriore alle qualità organizzative dimostrate dall’UCAB Biella nella sua storia recente. Biella ama il ciclismo, abbiamo avuto grandi campioni e eccellenze in ogni campo, per cui mi sento di ringraziare il presidente Borrione e tutta l’UCAB per il grande lavoro svolto”.

“Ringrazio Borrione e tutto il suo staff per l’impegno che da sempre mettono nell’organizzazione di questo evento, che permette all’Amministrazione di fare bella figura – afferma il vice sindaco Giacomo Moscarola -. Una gara molto seguita: il ciclismo rappresenta uno dei metodi migliori per far conoscere il territorio. Infatti sia le persone che raggiugeranno la città, sia gli stessi corridori e i componenti degli staff, potranno ammirare il Biellese. Senza dimenticare il ‘muro’ in pavè, spesso decisivo per determinare la vittoria finale. Quando ci sono questi eventi il Biellese riesce a fare squadra e dare il meglio di sé. Invito tutti a seguire domenica la gara, degno antipasto del Giro d’Italia”.

Al vernissage non è voluto mancare il presidente della Federazione Ciclistica Italiana Cordiano Dagnoni, che si è collegato durante la conferenza stampa: “Avrei voluto raggiungere Biella, ma non ci sono riuscito. Ci tenevo però a complimentarmi con il presidente Borrione e il suo team che continuano ad organizzare una manifestazione storica, che per la Federazione rappresenta un punto di riferimento. Un grazie sentito perché portate avanti una tradizione che si evolve sempre e si aggiorna: un impegno notevole per cui vi faccio i complimenti”. La regione Piemonte è vicina a questi eventi.

“Il ciclismo, e nello specifico l’UCAB, sono un’eccellenza del nostro territorio, così come lo sono tante altre specialità legate allo sport – afferma il consigliere regionale Michele Mosca -. Noi abbiamo deciso di investire sullo sport e i risultati non si sono fatti attendere, grazie ad eventi nazionali ed internazionali. Quest’anno il Giro della Provincia assume ancora maggiore importanza, con ciclisti che arriveranno anche da fuori Europa, contribuendo a far conoscere il nostro territorio. In più verranno proposti diversi eventi collaterali, che coinvolgeranno i giovani e i meno giovani, in attesa di festeggiare il centenario societario che arriverà nel 2025. Grazie per il lavoro, per l’impegno e la passione che mettete quotidianamente e ci vediamo sulle strade per questi grandi appuntamenti”. Corrado Neggia, presidente del Comitato eventi collaterali del Giro d’Italia ha portato i saluti di Serena Boschetti (Fondazione Marco Pantani onlus), ricordando ancora una volta i tanti appuntamenti che precederanno la tappa del 5 maggio, da San Francesco al Campo al santuario di Oropa. “Siamo riusciti ad allestire un calendario zeppo di iniziative, con grandi numeri, ad iniziare da quelli dell’Ucab che celebra l’82° edizione del Trofeo Torino-Biella e il 28° Giro della Provincia di Biella”.

“Qualche mese fa abbiamo riscontrato un record di richieste di partecipazione – commenta il presidente dell’UCAB 1925 Filippo Torrione -. C’era da cambiare una categoria che permettesse la partecipazione di un numero maggiore di stranieri. E così abbiamo fatto, liberando la partecipazione ai professionisti, con atleti provenienti da tutta Europa, dall’Africa e dall’America. Una bella cornice al nostro evento la daranno i bambini delle scuole con il “Giocociclismo” che si terrà nel primo pomeriggio, sotto lo striscione prima dell’arrivo dei corridori, dove si esibirà anche la Fanfara di Bersaglieri e la sfilata di auto d’epoca AMSAP, che precederà la carovana durante tutto il percorso, fermandosi in esposizione in piazza Duomo. Trasmetteremo le immagini della corsa in diretta sulla pagina Facebook di Ucab e su un grande schermo in piazza Duomo”.

c. s. Comune Biella g. c.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore