/ EVENTI

Che tempo fa

Cerca nel web

EVENTI | 17 maggio 2019, 14:52

L'impronta preistorica del ghiacciaio con E-motion land

Sabato 18 e domenica 19 maggio le escursioni in e-bike nel cuore dell'Anfiteatro Morenico con partenza dal Lago di Viverone

Foto di repertorio

Foto di repertorio

E-motion land entra nel vivo del calendario con le sue escursioni in e-bike e prevede, per il prossimo fine settimana, un tour nel cuore del nostro Anfiteatro Morenico.

Il tragitto prevede la partenza dal Lago di Viverone con le sue palafitte inserite nel Patrimonio dell'Unesco tra i Siti Palafitticoli Preistorici dell'Arco Alpino. Protetto dalle acque ad una profondità di circa 3 metri e situato tra Viverone e Azeglio in corrispondenza del confine tra le province di Biella e Torino, il sito è costituito dalle parti inferiori di oltre 5.000 pali che sorreggevano le strutture di un grande villaggio dalla planimetria di forma circolare. L'epoca a cui risale il sito è quella dell'Età del Bronzo e i resti conservati consentono di ricostruirne con precisione l'impianto.

L'ambiente circostante il sito, un'affascinante area di paludi, prati e pioppeti, è protetto da specifiche norme di tutela ambientale italiana ed europea ed è molto suggestivo da percorrere in bicicletta.

Il percorso procede nel Comune di Cossano dove visiteremo il MAAP, il Museo a cielo Aperto di Arte e Poesia Giulia Avetta: nata a Cossano nel 1908 da genitori contadini, con il diploma magistrale inizia la sua carriera quarantennale di insegnante, prende parte attivamente alla resistenza antifascista sempre pronta a dare un rifugio ai perseguitati e diventa Sindaco di Cossano per tre legislature, promuovendo la costituzione del Consorzio Irriguo Adriano Olivetti per valorizzare l'agricoltura del suo paese e l'acquedotto consorziale di Masino per fornire acqua potabile a tutti gli abitanti. Poetessa di raffinata sensibilità artistica con poesie schiette e vivaci ha celebrato il mondo contadino e la terra canavesana: a lei ed alle sue opere sono dedicati i pannelli in ceramica dislocati lungo le vie del paese realizzati dagli studenti del Liceo Artistico "Felice Faccio" di Castellamonte.

La poesia prosegue lungo la dolce collina del Castello di Masino, proprietà del FAI, che domina la vasta piana sottostante da mille anni definendo un punto di riferimento per l'occhio umano che osserva il paesaggio. Da questo belvedere panoramico di eccezione, si prosegue verso il museo

L'impronta del ghiacciaio, fortemente voluto dall'Associazione Ecomuseo AMI, che dedica la sua esposizione di video, pannelli divulgativi, fotografie, mappe ed un plastico dell'area alle caratteristiche geologiche e naturalistiche dell'Anfiteatro Morenico di Ivrea.

Per assaporare al meglio il territorio e le sue origini, verrà effettuata una sosta per la degustazione dell'Erbaluce di Caluso e di alcuni prodotti tipici presso la Campore (€ 7,00 per persona direttamente in loco): l’Azienda Agritiviticola nasce nel 2003 con una filosofia improntata al rispetto dell’ambiente, alla ricerca della qualità, alla selezione limitata dei vini che esprimono la tipicità del territorio e della tradizione. L’azienda prende il nome dalla località in cui sorge, attingendo alle diciture che compaiono sulle mappe napoleoniche del comune di Masino.

Organizzata e promossa da Associazione Slowland Piemonte, Città Metropolitana di Torino e Associazione Ecomuseo Ami, l’iniziativa E-motion land propone un ricco calendario di uscite in e-bike per scoprire e vivere il territorio canavesano e santhiatese.

In pochi numeri l’ambizione dell’iniziativa: 94 escursioni, 62 giornate, 3500 km di percorsi, 40 comuni attraversati, 15 cantine e location coinvolte per costruire un’offerta turistica integrata e in grado di promuovere il territorio in tutte le sue eccellenze.

Una proposta che vuole essere insieme racconto del territorio ma anche l’occasione per promuovere una vocazione dello stesso orientata al wellness lifestyle e in grado di unire e valorizzare qualità ambientale, patrimonio culturale, enogastronomia locale.

I tour proposti, da aprile a ottobre, sono stati ideati con l’intento di comporre un’offerta ricca e che consente di scoprire le tante eccellenze del territorio: la Via Francigena e l’Olivetti, la Strada Reale dei Vini Torinesi e i tanti SIC (Siti di interesse comunitario), la rete delle chiese romaniche e i castelli, la rete museale Ami e le vigne, i laghi e le acque della Valchiusella, le risaie e le aree archeologiche.

Un calendario articolato, costruito grazie al lavoro di Associazione Culturale Pubblico-08, Orange Canavese di Ivrea, Canavese Outdoor di Piverone e Centro E-Bike della Serra di Viverone.

Gli aggiornamenti e le ulteriori info su www.slowlandpiemonte.it.

Programma delle escursioni: sabato 18, domenica 19 maggio 2019

Tour mattutino ore 9.00 (durata 4 ore) con ritrovo a Viverone presso il Centro E-Bike della Serra, Via Provinciale 52.

Prezzo per persona euro 40,00 (include noleggio e-bike, casco, assicurazione, accompagnamento ed assistenza).

Informazioni ed iscrizioni

Canavese Outdoor - telefono 349 0884341 – info@canaveseoutdoor.it

Condizioni

La conferma del tour avverrà tramite mail tre giorni prima della partenza. È richiesto un acconto di 20 euro alla prenotazione (bonifico o contanti) con saldo all'arrivo (bonifico o contanti). In caso di annullamento per condizioni meteo avverse (tre giorni prima della partenza) l'acconto verrà mantenuto per una successiva escursione. Gli itinerari potrebbero subire variazioni a causa di condizioni meteo o dei sentieri. L'elenco dei luoghi è indicativo e potrebbe non essere rispettato per cause di forza maggiori. Gli organizzatori consigliano di attrezzarsi con uno zainetto, una riserva di acqua personale (borraccia o bottiglietta d'acqua) ed eventualmente uno snack (barretta o frutta secca). Salvo diverse indicazioni gli itinerari sono di media facilità e prevedono il percorso su strade bianche o asfaltate secondarie poco trafficate, talvolta con presenza di radici o pietre. È quindi richiesta una minima dimestichezza nella conduzione di una bicicletta su sterrato ed è obbligatorio l'uso del caschetto da ciclismo, che si può richiedere in prestito all’atto dell’iscrizione. Sono obbligatori un abbigliamento sportivo e scarpe chiuse (no sandali o ciabatte). Alla partenza, durante il briefing, verrà sottoposta una liberatoria per lo scarico responsabilità e l'informativa sulla privacy.

Comunicato Stampa Slowland Piemonte

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore