ELEZIONI COMUNE DI BIELLA
 / Cronaca dal Nord Ovest

Cronaca dal Nord Ovest | 19 aprile 2024, 10:45

Truffe a Vercelli, sette persone indagate: sostituzione di persona e falso in certificazioni pubbliche

Sfruttano i vantaggi dei prezzi assicurativi: le indagini della Polizia di Stato.

Truffe a Vercelli, sette persone indagate: sostituzione di persona e falso in certificazioni pubbliche.

Truffe a Vercelli, sette persone indagate: sostituzione di persona e falso in certificazioni pubbliche.

Al termine di una complessa attività investigativa durata alcuni mesi, la Squadra Mobile di Vercelli ha deferito in stato di libertà in relazione ai reati di truffa, sostituzione di persona e falso in certificazioni pubbliche: 7 persone tutte residenti nel napoletano.

L’attività traeva origine dalle denunce sporte da due anziani cittadini vercellesi i quali avevano rappresentato agli agenti della Questura di essersi accorti che i loro dati personali erano stati utilizzati per accendere polizze assicurative di cui sconoscevano il contenuto.

Dalla successiva attività d’indagine è emerso come gli odierni indagati, al fine di procurarsi un vantaggio sull'importo corrisposto ad un'agenzia assicurativa per il pagamento del premio delle loro vetture, attestavano falsamente di risiedere unitamente ai due anziani vercellesi, al fine di poter fruire di un importante sconto sul prezzo finale, in quanto il premio calcolato sulla falsa residenza risultava di gran lunga inferiore rispetto a quello da pagare per i residenti in  provincia di Napoli.

In particolare i due principali indagati, marito e moglie, hanno addirittura contattato i Comuni di residenza dei due anziani sostenendo di risiedere abitualmente con i due, spacciandosi per loro parenti ed ottenendo di essere stati accolti dagli stessi, sul loro stato di famiglia.

È infine doveroso rilevare che gli odierni indagati sono, allo stato, solamente indiziati di delitto e che la loro posizione sarà definitivamente vagliata giudizialmente, solo dopo l’emissione di una sentenza di condanna passata in giudicato, in ossequio al principio costituzionale di presunzione di non colpevolezza.

C.S. Questura di Vercelli, G. Ch.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore