/ EVENTI

EVENTI | 01 marzo 2024, 08:50

Filo: bilancio positivo per la 61° edizione

La 61a edizione di Filo, Salone internazionale dei filati e delle fibre, si è chiusa ieri, giovedì 29 febbraio, con un risultato molto positivo.

Filo: bilancio positivo per la 61° edizione.

Filo: bilancio positivo per la 61° edizione.

Il clima vivace tra gli stand e nelle diverse aree del Salone dei filati e delle fibre ha premiato collezioni di alto valore, che incorporano tutta la capacità innovativa e la ricerca di sostenibilità delle manifatture tessili italiane e straniere.

Il flusso dei buyer è stato particolarmente intenso già dal primo giorno di lavoro, per poi stabilizzarsi nel secondo. Da sottolineare, la crescita dei visitatori stranieri, che consolida un trend che si registra ormai da diverse edizioni e che interessa anche gli espositori provenienti dall’estero. Per quanto riguarda i buyer, la ormai storica collaborazione tra Filo e Agenzia ICE ha permesso di organizzare una delegazione composta da 27 operatori esteri da Francia, Spagna, Portogallo, Ungheria, Turchia, Cina, Danimarca, Tunisia, Corea del Sud. Alla collaborazione tra Filo e Regione Piemonte si deve invece l’arrivo in fiera di una delegazione di 10 buyer, provenienti da Belgio, Finlandia, Francia, Germania, Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito, che hanno visitato la fiera grazie al Progetto Integrato di Filiera (PIF) Tessile della Regione Piemonte, finanziato dal P.R. FESR 2021-2027 e realizzato attraverso Ceipiemonte - l’Agenzia Regionale per l’Internazionalizzazione. Sempre nel contesto della collaborazione tra Filo e Regione Piemonte, al termine della fiera questi buyer hanno partecipato a uno study tour nel territorio biellese, per approfondire la conoscenza dell’eccellenza produttiva del distretto tessile biellese.

Commenta Paolo Monfermoso, responsabile di Filo: “La 61a edizione si chiude con ottimi risultati. Dalle opinioni raccolte fra gli espositori arrivano segnali di soddisfazione per il lavoro svolto nei due giorni di fiera. Filo ha mostrato anche in questa occasione il suo carattere di piattaforma di lavoro unica nel suo genere e totalmente riservata agli operatori del settore: i professionisti del settore hanno la certezza di trovare a Filo collezioni di altissima qualità e servizi mirati a rendere più facili le collaborazioni e l’incontro di domanda e offerta di filati e materiali. A proposito di collaborazioni, ancora una volta, la presenza di tintorie e associazioni e produttori in rappresentanza del mondo delle fibre naturali e man made è stata particolarmente apprezzata dagli operatori presenti in fiera, proprio perché permette l’avvio di dialoghi fruttuosi fra aziende di diversi step della filiera che possono poi portare a interessanti sviluppi di prodotto”.

Il tema che ha percorso la 61a edizione è stata la circolarità nel tessile. Se ne è discusso, in particolare, nel corso della cerimonia di inaugurazione, a partire da un esempio concreto: il progetto pilota di Recycling Hub nell’area biellese. Alla discussione hanno partecipato: Elena Chiorino, assessore a Istruzione e Merito, Lavoro e Formazione della Regione Piemonte; Sergio Tamborini, Presidente di SMI Sistema Moda Italia; Paolo Barberis Canonico, Vice Presidente Unione Industriale Biellese; Marco Farina, Responsabile Valutazione e Sviluppo Progetti A2A Ambiente; Giovanni Marchi, Presidente MagnoLab.

Paolo Monfermoso rileva: “Come ha ribadito il presidente Tamborini, il tessile-abbigliamento-moda ha la necessità di affrontare il tema della sostenibilità, anche attraverso la creazione di una filiera alternativa impegnata sul riciclo dei materiali. Ci fa dunque particolarmente piacere che proprio qui a Filo sia stato illustrato in dettaglio il progetto del Recycling Hub biellese, coinvolgendo nella discussione i protagonisti che nei diversi ruoli hanno contribuito alla sua ideazione e alla implementazione del progetto pilota. Si tratta di un progetto che coinvolge tutta la filiera ed è improntato sulla collaborazione tra attori istituzionali e industriali e orientato alla soluzione concreta di sfide reali e pressanti per le imprese del settore, secondo un approccio che Filo condivide e promuove in tutte le sue attività”.

Filo ringrazia tutti gli espositori e i visitatori che, pur in una congiuntura non semplice, hanno dimostrato nei due giorni di fiera una forte voglia di rilancio e una forte voglia di superare, attraverso il lavoro, ogni tipo di difficoltà, anche geopolitica.

La 62a edizione di Filo è in programma il 18 e 19 settembre 2024 a Allianz MiCo-Milano.

C.S. Filo, G. Ch.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore