SPORT - 03 aprile 2022, 20:03

Mantova tira fuori gli aculei e trafigge Biella

mantova basket biella

Mantova tira fuori gli aculei e trafigge Biella (crediti: Pallacanestro Mantova)

Non c’è partita a Mantova. Biella troppo sotto tono non riesce a tenere il ritmo dei virgiliani che sovrastano l’Edilnol in tutto: ai rimbalzi, al tiro, negli assist; e mentre per Mantova questo successo vuol dire occhio e attenzione per gli ultimi posti per i play off per Biella un mini campanello d’allarme, ci vuole attenzione per le ultimi cinque partite della stagione, ma per fortuna la prossima sarà al Forum dove il team di Zanchi nelle ultime partite non ha mai fallito.

L’ultima partita della stagione regolare in trasferta dice Mantova, gli Stings in cui milita quell’enfant du pays che risponde al nome di Marco Laganà a cui è appesa la medaglia della incredibile salvezza della passata stagione. Quest’anno le cose vanno un po’ meglio ma non si può abbassare la guardia il finale di stagione è ancora maledettamente a rischio dopo le ultime due della stagione, ve ne saranno quattro ancora della fase ad orologio che stabiliranno le ultime tre del girone (l’ultima direttamente in serie B e in questo caso la matematica ha già una seria pretendente) e penultima e terz’ultima che disputeranno il barragge con le altre del girone rosso per stabilire chi scende.

Evitare il 12 posto per mettersi al riparo da eventuali sorprese è la parola d’ordine. La giornata inizia con la brutta notizia di Milano, prossima avversaria di Biella, che ha sconfitto in casa Cantù, forse logorata dai troppi tempi supplementari della settimana scorsa. Biella non parte male ma fin dalle prima battute si vede una squadra di casa più reattiva a rimbalzo, ne conquista il doppio di Biella preciso alla fine del primo tempo. E quando hai le seconde occasioni diventa più facile andare a bersaglio.

All’intervallo lungo il disavanzo di Biella è di 14 punti tutti presi nel secondo quarto quando per trovare un canestro bisogna aspettare cinque minuti ed è realizzato dal solito argento sempre vivo Bertetti, ma è una frazione assolutamente deficitaria per i biellesi e così Jannuzzi e Stojanovic con la complicità di Cortese hanno buon gioco nello scavare il solco che divide le due squadre all’intervallo con gli Stings avanti di 16 punti. Non cambia l’inerzia della partita nella ripresa Biella regala diversi palloni e dal perimetro l’attacco di Mantova ha buon gioco a segnare con i vari Maspero, Stojanovic e Cortese; all’ultima sirena lo svantaggio di Biella sale a 23 punti (63 – 40).

La partita di fatto termina qui, gli ultimi minuti servono per limare i tabellini personali e prudenzialmente Zanchi tiene a riposo i due americani. Alla fine il tabellone recita 86 a 62 per i padroni di casa, attacco da rivedere per Biella, ma soprattutto la difesa ci sono ancora delle belle battaglie da combattere

Mantova Biella 86 – 62 (20 – 17; 46 – 26; 63 – 40)

Staff Mantova: M.lo 3, Antonio Iannuzzi 13,  Martino Mastellari 10,  Vojislav Stojanovic 18, Matteo Ferrara 7, Lorenzo Maspero 2, Riccardo Cortese 14, Marco Laganà 10, Beniamino Basso 0, Gabriele Spizzichini 9, Giacomo Brusini 0. All.: Giorgio Valli. 

Edilnol Pallacanestro Biella: Jacopo Soviero 2, Gianmarco Bertetti 10, Luca Infante 8, Carlo Porfilio 0, Tommaso Bianchi 6, Luca Vincini 7, Matteo Pollone 5, Alessandro Morgillo 3, Kenny Hasbrouck 5, Steven Davis 16. All.: Andrea Zanchi.  

Tiri Liberi Mantova 5/10 Biella 11/15 Rimbalzi Mantova 46 Biella 30 Assist Mantova 21 Biella 15

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

SU