ATTUALITÀ - 27 settembre 2021, 16:40

L'Asl risponde all'assessore Chiorino sulle visite in ospedale

Secondo l'assessore regionale biellese Elena Chiorino oggi le linee guida regionali prevedono che l’accesso sia garantito quotidianamente.

L'Asl risponde all'assessore Chiorino sulle visite in ospedale

Riceviamo e pubblichiamo.

<L’importanza dell’umanizzazione delle cure e della vicinanza delle persone ricoverate ai propri familiari o congiunti è un tema centrale, importantissimo, come è emerso in questi mesi in molte occasioni e come ha fatto rilevare in questi giorni anche l’Assessore regionale Elena Chiorino, che ringraziamo per il suo contributo. Fa parte della cura anche il sostegno che il paziente può ricevere in termini di vicinanza, affetto, ascolto, in modo particolare durante il ricovero. Questo tema trova tutti d’accordo. Ci teniamo a chiarire con fermezza che la procedura adottata dall’Asl di Biella è stata redatta da un gruppo di lavoro multidisciplinare e, non solo è allineata e conforme alle linee guida regionali, ma nel pieno rispetto delle stesse consente agli operatori sanitari di venire incontro alle richieste dei familiari in tutte quelle situazioni in cui occorre limitare il più possibile condizioni di ansia e sofferenza, sia nei pazienti ricoverati che nei loro congiunti.

Ricordiamo ai cittadini che è sempre possibile rivolgersi all’URP per far presente particolari necessità o segnalare eventuali problematiche che dovessero presentarsi. A seguito delle verifiche effettuate, possiamo confermare che non ci risultano a tutt’oggi segnalazioni di difficoltà da parte di familiari che non abbiano trovato riscontro o collaborazione da parte degli operatori stessi. L’Asl di Biella è inoltre in costante contatto con l’Assessorato regionale alla Sanità nella gestione di eventuali istanze da parte dei cittadini, sia in un’ottica di tutela dei loro diritti che di miglioramento generale del servizio.

L’Ospedale è aperto ventiquattr'ore su ventiquattro e sette giorni su sette alle esigenze di tutti i malati: assicuriamo che il nostro impegno è massimo ed è volto ad affrontare ogni questione o problema con serietà e grande senso di responsabilità. Come in altre occasioni abbiamo dimostrato, confermiamo quindi disponibilità ed efficacia nel recepire suggerimenti, stimoli e critiche, lavorando intensamente per il bene della comunità in un umile e produttivo silenzio ed evitando rimbalzi di responsabilità e clamori mediatici dai toni allarmistici>.

La Direzione Generale ASLBI

Ti potrebbero interessare anche:

SU