POLITICA - 12 aprile 2021, 09:00

Recovery Plan, Superbonus e interventi di restyling: Le proposte del gruppo comunale di Forza Italia

“Per alcune di queste vi è già una approvazione verbale da parte del Sindaco o degli assessori competenti, ed al fine di concretizzarle, il gruppo di Forza Italia in seno all’amministrazione comunale vuole pubblicamente rendersi disponibile”

Recovery Plan, Superbonus e interventi di restyling: Le proposte del gruppo comunale di Forza Italia

 

Riceviamo e pubblichiamo:

“È compito di Forza Italia mettere lealmente a disposizione della maggioranza tutte le sue competenze e risorse per andare incontro a problematiche spesso nuove, che meritano però un’attenzione particolare. Per alcune di queste vi è già una approvazione verbale da parte del Sindaco o degli assessori competenti, ed al fine di concretizzarle, il gruppo di Forza Italia in seno all’amministrazione comunale vuole pubblicamente rendersi disponibile. Tra le varie situazioni emergenziali che irrompono in tempo di Covid ve ne sono alcune, importanti, che ricadono anche sull’organizzazione dell’amministrazione comunale.

Ci riferiamo in particolare ai settori più prettamente tecnici, che andrebbero “potenziati” in ragione dei seguenti motivi: gestione dei progetti relativi al Recovery plan, per questo vi sarà un piano governativo che prevederà l’assunzione di 2800 funzionari tecnici nei Comuni; individuare già fin d’ora gli uffici che maggiormente necessitano e necessiteranno di aumento dell’organico e di una diversa organizzazione; istituzione di uno sportello per il monitoraggio e la partecipazione ai bandi statali ed europei, in particolare per investimenti in opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio già previsti dal decreto 5 Agosto 2020 per l’anno 2021, in attuazione dell’art. 1 comma 139 della legge di bilancio 2019; creazione di un archivio edilizio digitale anche allo scopo di ridurre il più possibile i tempi di accesso agli atti della documentazione relativa all’edilizia privata, con particolare riferimento alle numerose richieste che stanno pervenendo per la verifica della regolarità edilizia ai fini dell’accesso al Superbonus del 110%, relativo alla riqualificazione energetica e sismica degli edifici residenziali.

Il Comune, tra gli altri, dispone di un patrimonio immobiliare di svariate decine di abitazioni residenziali, e quasi tutte necessiterebbero di riqualificazioni e ristrutturazioni importanti. E ancora: la possibilità di accedere al Superbonus del 110% non è rivolta direttamente agli enti pubblici ma lo è invece agli Isitituti Autonomi Case Popolari, le ATC, con la quale il Comune può provare ad attivare un protocollo per affidare in gestione tali immobili, mantenendone la proprietà; per dare un segnale ai giovani imprenditori colpiti dalla crisi, proposta di abbassare l’addizionale IRPEF comunale dallo 0.8% allo 0.5% per i titolari di attività con meno di 35 anni; ultima proposta riguarda un tentativo di restyling delle 2 sedi storiche del Comune, Palazzo Oropa e Palazzo Pella. Da più di 20 anni nessuna amministrazione ha mai intrapreso una opera di riqualificazione ed abbellimento di quelli che sono i simboli del nostro Comune.

La nostra idea è quella di utilizzare lo strumento del Project Financing mettendo in gara tramite un bando specifico, le opere di riqualificazione a fronte di un canone annuo previsto, mantenendo però la proprietà degli immobili”.

 

Redazione bi.me.

Ti potrebbero interessare anche:

SU