/ CRONACA

CRONACA | 17 maggio 2024, 10:47

Biella: 7 Daspo ai giovani arrestati per rissa fuori da un locale

Il fatto è accaduto nella notte tra venerdì e sabato: colpiti anche alcuni agenti.

questura biella

Biella: 7 Daspo ai giovani arrestati per rissa fuori da un locale, foto archivio

Aggiornamento del 17 maggio

A seguito dell'accaduto il Questore ha emesso dapprima il provvedimento di sospensione della licenza ex art 100 TULPS della durata di giorni 30 all'attività e nella giornata di ieri sono stati notificati 7 Daspo c.d. “Willy” nei confronti dei soggetti arrestati in flagranza di reato. 

I provvedimenti sono così suddivisi: 5 impediscono ai destinatari di frequentare alcuni locali presenti nella zona di Costa di Riva, 2 provvedimenti invece prevedono l'estensione del divieto ai pubblici esercizi di tutta la provincia di Biella. 

I Fatti

Nella notte tra venerdì e sabato la Polizia di Stato ha tratto in arresto 7 giovani poiché colti nella flagranza del reato di rissa aggravata perpetrata fuori da un esercizio commerciale del centro cittadino.

Durante la normale attività di controllo del territorio l’attenzione degli operatori della Squadra Volante veniva attirata da una donna che richiedeva il loro intervento per sedare una violenta lite in corso tra diversi giovani. Gli operatori, intervenuti immediatamente nel punto indicato, intercettavano un gruppo di giovani nell’atto di colpirsi reciprocamente con calci e pugni fuori da un locale.

Si provvedeva dunque all’identificazione dei soggetti coinvolti: quattro giovani di età compresa tra i 26 e i 30 anni, tutti residenti nel Biellese che, una volta separati e riportati alla calma, venivano accompagnati presso gli Uffici della Questura per meglio comprendere la dinamica dei fatti. Ivi giunti gli operatori notavano sul volto e sul corpo dei giovani varie ecchimosi, rossori e segni presumibilmente riconducibili all’accaduto. Tuttavia, per meglio comprendere le ragioni dell’avvenuta lite uno degli equipaggi si recava nuovamente presso l’esercizio commerciale per verificare la presenza di eventuali telecamere o possibili testimoni.

Durante tale attività, l’equipaggio della Volante notava un altro gruppo di tre giovani, extracomunitari tutti residenti nel Biellese, rispettivamente di anni 25 e 26, che improvvisamente iniziavano a colpirsi reciprocamente con spinte, pungi e calci. Gli agenti si interponevano tra i coinvolti tentando di dividerli e subendo anch’essi alcuni colpi fino al punto di bloccarli e accompagnarli presso gli uffici della Questura. Ripristinata una situazione di maggiore tranquillità e ricostruita la vicenda, sentito il Sostituto Procuratore di Turno, tutti i coinvolti nei due diversi episodi litigiosi sono stati tratti in arresto.

c. s. Questura Biella g. c. - s.zo.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore