/ EVENTI

EVENTI | 19 marzo 2024, 07:50

Storie di Piazza, doppio appuntamento a Gaglianico e Valdilana

storie di piazza

Storie di Piazza, doppio appuntamento a Gaglianico e Valdilana

Un fine settimana all’insegna del teatro con un doppio appuntamento, è la nuova proposta che Storie di piazza aps offre al pubblico. Un debutto serale sabato 23 marzo a Gaglianico e un appuntamento diurno in Oasi Zegna per domenica 24 marzo. La rassegna Storie Off organizzata da Storie di Piazza aps con il Comune di Gaglianico, chiude ufficialmente la sua programmazione il 23 marzo h. 21 con Malatratta, storie di vite sradicate, in collaborazione con il Tavolo Tratta Biella. La rassegna proseguirà ancora con due fuoriprogramma nel mese di aprile con il teatro dall’Emilia Romagna e la musica dal Lazio- Campania, ovvero Patria, il paese di Caino e Abele con Fabio Banfo il 16 aprile e L’infinito dei campi di grano con il cantautore Roberto Michelangelo Giordi il 27 aprile.

Lo spettacolo Malatratta, storie di vite sradicate, riprende l’idea presentata nell’ottobre scorso al Teatro Don Minzoni di Biella per affrontare dal punto di vista teatrale un argomento molto delicato, quello della tratta. Presentato in autunno in versione musicale con coro dal vivo e incursioni teatrali sottoforma di monologhi a cura di Storie di Piazza grazie alla collaborazione con CTV Vercelli Biella e il Tavolo Tratta Biella, l’evento diventa spettacolo multiartistico. L’esperienza molto coinvolgente e drammatica ha fornito stimoli, ha destato domande e spunti alla Compagnia che si è avventurata ad indagare l’animo umano, permettendo al gruppo di ideare una nuova messinscena collettiva in cui la nostra umanità, l’umanità di ciascuno di noi, verrà messa a nudo proponendo nuove visioni e nuove soluzioni.

Malatratta, storie di vite sradicate attingerà in parte ai monologhi interpretati precedentemente ma proporrà anche una rivisitazione dei personaggi, li metterà in scena attraverso il canto e la danza, inviterà a raccontarsi alcuni nuovi personaggi, lavorerà sul concetto di vittima e carnefice e soprattutto permetterà una nuova interazione tra le parti. La storia ci farà incontrare personaggi semplici e complessi con gli attori che incarneranno personalità diverse ispirate da diversi autori. In questo nuovo lavoro che vedrà la doppia regia di Manuela Tamietti e Francesco Logoteta apparirà quale nuovo elemento artistico inusuale per la Compagnia, la danza. “Questa novità- dicono i registi- è determinata dal fatto che nel gruppo abbiamo Didi Garbaccio, attrice e danzatrice e la sua esuberante presenza ci ha stimolato in quella direzione. Storie di piazza attinge sempre dal sapere e dalle abilità dei partecipanti e in questo caso è venuto spontaneo abbozzare alcuni momenti di movimento in cui anche altri sono stati coinvolti”.

Il testo rielaborato dal gruppo trarrà spunto dai libri ma avrà alcune parti originali, scritte appositamente per l’evento pescherà brevi momenti anche sa Strinberg, Pessoa e l’immortale Shakespear, interrogandosi sul concetto di sogno e realtà e coniugherà teatro, danza e musica, quest’ultima in collaborazione con Sami Karafi. In scena Mohammed Bouraya, Didì Garbaccio, Noemi Garbo, Francesco Logoteta, Oriana Minnicino Regia Manuela Tamietti e Francesco Logoteta Costumi Laura Rossi e Veronica Morellini Tecnica Franco Marassi. Biglietto 10 euro, ridotto 8, prenotazione consigliata 327 485 8731 Per le giornate FAI di primavera invece Storie di piazza sarà in Oasi Zegna, presso il Centro Zegna e presso Casa Zegna il 24 marzo alle 11.30 e alle 14 e 15,30, con il Mercato del ‘900 e alcuni caratteristici personaggi usciti dal periodo post bellico del secolo scorso. Uno spettacolo decisamente più leggero che va a creare spazi di divertimento grazie all’ improvvisazione e all’interazione tra i personaggi e il pubblico.

Il programma della giornata prevede diversi momenti di intrattenimento: dalla cura dell’orto alla presentazione libri, allo scambio semi, alla visita del Lanificio, al mercatino, con possibilità di pranzo con piatti primaverili. Per gli appassionati del nostro Mercato in scena il venditore di stoffe, che a Casa Zegna ci racconterà le peripezie che da Napoli lo hanno portato nella terra dei tessuti, la venditrice di caramelle racconterà invece storie per bambini; al Centro Zegna il mulitta seduttore corteggerà le signore presenti, l’ostessa ci racconterà i suoi travagli famigliari, le salumaie saranno come sempre brillanti e pettegole e saranno affiancate dalle cantanti girovaghe, accompagnate dall’organo di Barberia. Con Noemi Garbo, Francesco Logoteta, Franco Marassi, Oriana Minnicino, Veronica Morellini, Maurizia Mosca, Sandra Pizzato, Lavinia Pizzo, Monica Rubin Barazza, Luciano Tomasoni, Luisa Trompetto, Davide Tropeano, elementi scenici Franco Marassi, costumi Laura Rossi, regia Manuela Tamietti. Ingresso libero. www.storiedipiazza.it

c. s. Storie di Piazza g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore