/ Cronaca dal Nord Ovest

Cronaca dal Nord Ovest | 18 febbraio 2024, 14:00

Dal Nord Ovest - Il racconto di una donna: "Ginger, finita in un tombino e salvata da due coraggiose vigilesse"

ginger cane

Dal Nord Ovest - Il racconto di una donna: "Ginger, finita in un tombino e salvata da due coraggiose vigilesse"

Sgambettando nell'area verde dietro a Tigotà è precipitata dentro un tombino aperto. Momenti di paura, venerdì sera, nel Vercellese, per Ginger, una simpatica meticcia yorkshire e per la sua proprietaria, Loretta Bianchini. Il lieto fine è arrivato grazie a due agenti della Polizia locale: «Due brave vigilesse alle quali va il mio ringraziamento» dice la donna.

Che poi racconta: «Poco dopo le 19,30, stavo portando Ginger a spasso nel grande prato in zona Carrerour, dietro al Tigotà. Era già buio: a un certo punto Ginger è sparita, e non riuscivo più a trovarla, l’ho chiamata disperatamente, e ho colto dei guaiti. Poi ho visto che cosa le era successo e mi sono sentita raggelare: Ginger era caduta in un tombino profondo, la cui copertura era saltata perché probabilmente spostata da un mezzo meccanico in transito. Da lì sotto Ginger mi guardava ed io non riuscivo ad afferrarla. Così ho chiamato i vigili urbani. Al Comando non c’era più nessuno, ma la segreteria telefonica mi ha rimandato al numero di emergenza che ho fatto prontamente: in pochi minuti è arrivata una pattuglia con due vigilesse, una delle due si è allungata il più possibile dentro il tombino, è riuscita, con non poca fatica, a recuperare Ginger, e me l’ha riconsegnata in braccio. Poi, con la collega, ha rimesso in sicurezza il tombino, scongiurando ulteriori pericoli per altri animali, ma anche per i bambini. Che dire:  grazie di vero cuore, e brave, bravissime».

Dalla redazione di Vercelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore