/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 05 dicembre 2023, 06:50

"Qualità della vita", Biella recupera 13 posizioni

Per quanto riguarda il Piemonte, meglio Cuneo che è al 39° posto, Novara che è alla 42° posizione ma ne perde 3 e Torino al 36° che ne recupera 4. Il Vco è sotto di una posizione (si ferma alla 53°), Asti è al 55° posto, Vercelli al 56° e Alessandria al 70°.

Qualità della vita, Biella recupera 13 posizioni

Qualità della vita, Biella recupera 13 posizioni

Torna puntuale come ogni anno la 34ª indagine del Sole 24 Ore, che vede per la prima volta Udine in cima alla classifica generale, seguita da Bologna e da Trento.

Milano si conferma 8ª, Firenze scende 6ª, Roma è 35ª e perde quattro posizioni. E Biella? Recupera 13 posizioni nella classifica generale, attentandosi alla 52° su 107 provincie. Per quanto riguarda il Piemonte, meglio Cuneo che è al 39° posto, Novara che è alla 42° posizione ma ne perde 3 e Torino al 36° che ne recupera 4. Il Vco è sotto di una posizione (si ferma alla 53°), Asti  è al 55° posto, Vercelli al 56° e Alessandria al 70°.

La migliore performance? Con i suoi 168.823 abitanti (fonte Istat), Biella è 2° in classifica per Infortuni sul lavoro, Infortuni mortali e inabilità permanente ogni 10mila occupati (Inail, 2021). E' in fondo alla classifica (107°) invece per numero pensioni di vecchiaia facendo riferimento al numero di pensionati ogni 1000 abitanti (inps, 2022). Mentre infatti la media è di 198, Biella ne ha 292. 

Nel dettaglio, facendo riferimento ad altri indicatori, Biella per quanto riguarda "Ricchezza e consumi" è al 14° posto. 

"Giustizia e sicurezza"? Biella è al 31° dove recupera ben 28 posizioni. Su 107 provincie è al 79° posto nella classifica generale indice della criminalità 2023 e al 4° in classifica per Omicidi volontari consumati (1,8), al 96° per furti di autovetture e al 59° per denunce di violenza sessuale. Per Sfruttamento della prostituzione e pornografia minorile è all'8° posto, al 94° per delitti informatici. 

Qualche altra curiosità: "Ambiente e servizi": le piste ciclabili sono ancora un miraggio in quanto Biella è al 96° posto, e non nascono bambini, in quanto per quoziente di natalità è al 104° posto. Ottimi riscontri invece sono  legati ai progetti PNRR (18° posto); alla presenza di farmacie (21°); alla qualità della vita dei giovani (22°); alle scuole accessibili (27°) e alla qualità della vita delle donne (29°).

Restiamo nella top ten nelle voci relative alla spesa delle famiglie per il consumo di beni durevoli (4° posto, appena fuori dal podio); riqualificazioni energetiche (5°), nei finanziamenti (9°) e nella % delle fatture commerciali pagate oltre i 30 giorni (10°).

In materia di "Cultura e tempo libero" a Biella gli spettacoli vanno di moda in quanto è al 6° posto come numero di spettatori.

E' soddisfatto il sindaco di Biella Claudio Corradino: "Nel 2019, anno in cui ci siamo insediati, Biella era al 55° posto, per cui abbiamo portato un territorio ad essere in crescita in quasi tutte le voci prese in considerazione - prosegue il primo cittadino -. Così l'indicatore Affari e lavoro registra un miglioramento di ben 47 posizioni, tanto da passare dal 94° al 47° posto. Netto incremento anche per ciò che concerne Giustizia e Sicurezza, con 28 posizioni guadagnate e un rank che vede Biella al 31° posto".  

 

s.zo.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore