/ CULTURA E SPETTACOLI

CULTURA E SPETTACOLI | 26 settembre 2023, 18:40

Panorami Sonori 2023, a Roppolo Eugenio Della Chiara

Sabato 30 settembre al Castello il Concerto Italiano

Panorami Sonori 2023, a Roppolo Eugenio Della Chiara - Foto Panorami Sonori 2023

Panorami Sonori 2023, a Roppolo Eugenio Della Chiara - Foto Panorami Sonori 2023

Sabato 30 settembre alle 18.00, presso il Castello di Roppolo sarà ospite per questo nuovo appuntamento della rassegna Panorami Sonori, il chitarrista Eugenio Della Chiara con Concerto italiano.

Della Chiara è un giovane musicista di prestigio internazionale che per l’occasione presenterà un programma in omaggio al tema dell’intera Rassegna - Concerto Italiano appunto - proponendo un itinerario attraverso le opere di quattro maestri che in epoche e ambiti diversi hanno saputo distillare nelle loro composizioni alcune peculiarità del fare musica all’italiana: Scarlatti, Cimarosa, Paganini e Castelnuovo-Tedesco.

In apertura le Sonate di Scarlatti e Cimarosa, due autori che non hanno mai scritto per chitarra ma le cui sonate - pensate rispettivamente per clavicembalo e fortepiano - possono trovare nuove vie espressive grazie ai colori delle sei corde: in queste brevi istantanee Scarlatti e Cimarosa riescono a trasportare nell’ambito dell’arte strumentale le caratteristiche peculiari del teatro musicale italiano del Settecento, cruciale per lo sviluppo della stessa musica strumentale.

La seconda parte del programma è invece dedicata alla Grande sonata M.S. 3 di Niccolò Paganini e il Capriccio diabolico op. 85 di Mario Castelnuovo-Tedesco: due importanti composizioni originali per chitarra, separate tra loro da oltre cent’anni ma unite dal comune riferimento alla figura di Paganini. Il virtuoso genovese, che fu anche abile chitarrista, compose intorno ai vent’anni quella destinata a diventare forse la più importante sonata per chitarra del XIX secolo: articolata in tre movimenti, la Grande Sonata M.S. 3 trova un equilibrio tra il dispositivo formale viennese e una cantabilità cristallina che fa subito pensare a Paisiello e Cimarosa. A seguire il Capriccio diabolico che Castelnuovo-Tedesco scrisse nel 1935 per Andrés Segovia: questo fantasioso ritratto paganiniano - che forse il dedicatario avrebbe voluto più “luciferino” e aderente alla retorica sviluppatasi in epoca romantica intorno al violinista genovese - fa parte di una serie di omaggi a grandi autori del passato di cui il chitarrista andaluso intendeva servirsi per “nobilitare” il suo strumento, quasi scrivendone ex post la storia.

Anche in questo 2023 verrà riproposto il fortunato esperimento della Cena green con l’Artista che, coinvolgendo locali tipici del territorio, permette al pubblico dei concerti della rassegna di incontrare e confrontarsi sul terreno solo apparentemente più prosaico della tavola con i musicisti protagonisti dei concerti. Alla Cena Green di 30 settembre ha aderito, dopo la felice esperienza degli anni scorsi, l’Agriturismo Tra Serra e Lago  di Roppolo (Via Morzano 31, prenotazione obbligatoria 335 7891294) che peraltro ospiterà il pubblico di Panorami Sonori anche il 21 ottobre prossimo.

Il programma

Concerto Italiano- Castello di Roppolo, sabato 30 settembre, ore 18:00

Domenico Scarlatti

Sonata K. 208

Sonata K. 175

(tr. Andrea Dieci)

Domenico Cimarosa

Sonata n. 9

Sonata n. 37

Sonata n. 49

Sonata n. 59

(tr. Eugenio Della Chiara)

Niccolò Paganini

Grande Sonata M.S. 3

Mario Castelnuovo-Tedesco

Capriccio diabolico op. 85° 

Eugenio Della Chiara, Artista Decca dal 2018, si diploma all’età di diciannove anni con il massimo dei voti e la lode nel conservatorio della sua città sotto la guida di Giuseppe Ficara. Tra i suoi maestri vi sono Andrea Dieci e Oscar Ghiglia, con cui si perfeziona all’Accademia Chigiana di Siena. Tra i premi ricevuti si segnalano – primo musicista a conseguire questo riconoscimento più di una volta – le due borse di studio della Fondazione Rossini ottenute nel 2008 e nel 2010.

Parallelamente agli studi musicali completa la sua formazione umanistica presso l’Università Cattolica di Milano, laureandosi prima in Lettere Classiche e in seguito in Filologia Moderna. La sua attività concertistica lo ha portato a suonare in Giappone, Austria, Germania, Ungheria, Turchia, Spagna, Norvegia e Irlanda; in Italia ha tenuto recital solistici per alcune tra le maggiori istituzioni musicali del Paese, tra cui il Rossini Opera Festival, le Società del Quartetto di Milano e di Bergamo, il Festival della Valle d’Itria, l’Orchestra Sinfonica Giuseppe Verdi di Milano e la Società dei Concerti di Parma. Per Decca ha inciso tre album: “Schubert – A portrait on guitar”, interamente registrato con strumenti costruiti a Vienna tra 1815 e 1840, “Guitarra Clásica”, antologia di rare trascrizioni chitarristiche da Haydn, Mozart e Beethoven, e “Paganini Live”, registrato dal vivo con Piercarlo Sacco. In precedenza – tra il 2012 e il 2016 – ha inciso per Discantica e per Phoenix Classics. Appassionato camerista, suona in duo con il chitarrista Andrea Dieci, con il violinista Piercarlo Sacco e con il pianista Alberto Chines. Il suo interesse per la vocalità e per il teatro musicale lo porta a frequenti collaborazioni con cantanti lirici: su tutti il contralto Teresa Iervolino, i tenori Juan Francisco Gatell e Mert Süngü. Insieme ad Alessio Boni ha portato in scena “Tutto il resto è silenzio”, lettura dell’Amleto di Shakespeare accompagnata da musiche inglesi del Seicento. Collabora assiduamente con compositori appartenenti a diverse generazioni – come Carlo Galante, Orazio Sciortino, Roberto Tagliamacco e Paolo Ugoletti – che gli hanno dedicato oltre una ventina di lavori solistici e da camera. Ha al suo attivo varie registrazioni in prima assoluta, tra le quali spicca quella della Sonata per chitarra composta da Luciano Chailly nel 1976. Dal 2015 è direttore artistico di “MU.N – Music Notes in Pesaro”, stagione di musica da camera organizzata dall’Associazione Marchigiana Attività Teatrali. È docente presso i Conservatori di Bergamo e di Trieste. Suona una chitarra Domingo Esteso del 1935 e una Lucio Carbone del 2021. 

Informazioni:

cell. 370/3031220 ; 333/8180066

Calendario completo della rassegna:

www.suoniinmovimento.it segreteria@nuovoisi.it 

facebook suoniinmovimento

facebook. Retemusealebiellese

Instagram @suoni_in_movimento

 

c.s. Panorami Sonori 2023 - a.b.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore