/ EVENTI

EVENTI | 25 settembre 2023, 08:00

DocBi presenta “Turno di Notte 2023”: la 9° edizione, FOTO

Sabato 30 settembre, venerdì 6 e sabato 7 ottobre.

DocBi presenta “Turno di Notte 2023”: la 9° edizione. Fotograzfie dell'edizione precedente.

DocBi presenta “Turno di Notte 2023”: la 9° edizione. Fotograzfie dell'edizione precedente.

Se non lo avete ancora fatto, preparate gli scarponcini, il giubbotto e la lanterna: tutto è pronto per “Turno di notte”, la passeggiata notturna lungo i sentieri del lavoro, in compagnia degli attori di ARS Teatrando. Come nelle ultime edizioni, la manifestazione, giunta alla nona edizione, viene proposta in tre serate, offrendo la possibilità, prima della partenza, di cenare o fare uno spuntino al Rifugio Sella di Baltigati per concludere con le caldarroste di Auser Valsessera.

Le date di quest’anno sono sabato 30 settembre, venerdì 6 e sabato 7 ottobre 2023.

A proporre l’iniziativa è il DocBi-Centro Studi Biellesi, in collaborazione con ARS Teatrando e con il supporto degli Amici del Rifugio Sella, AUSER Valsessera, CAI Valsessera e il Comitato di Borgosesia della CRI, oltre al patrocinio di diversi altri enti ed associazioni. L’idea di fondo rimane quella di accompagnare i partecipanti a percorrere nottetempo un antico sentiero operaio, ossia uno di quei tragitti in mezzo ai boschi che collegavano le borgate collinari con i lanifici del fondovalle e che, tra andata e ritorno, impegnavano quotidianamente per una o più ore, in tutte le stagioni e con qualsiasi condizione metereologica, lavoratori di tutte le età.

Il sentiero in questione è quello utilizzato per circa un secolo dagli operai di Soprana e Curino per scendere agli opifici di Vallefredda. Si parte dal Rifugio Sella di Baltigati, dove il bar resterà aperto e, in attesa del proprio “turno di notte”, si potrà degustare, nei locali coperti e riscaldati, un’ottima polenta concia.  

Il percorso che scende sino alla “Fabbrica della ruota” si snoda per alcuni tratti nei boschi di castagno e per altri attraversa le caratteristiche montagnole delle “Rive rosse”. L’ambiente, già suggestivo di per sé, lo diventa ancor di più con il buio: le torce che illuminano il sentiero, le stelle e la luna in cielo creano un’atmosfera da favola. Benché la camminata, essendo tutta in discesa, non comporti particolare fatica, alcuni passaggi sono un po’ impegnativi e non adatti a chi ha problemi di deambulazione. Si tratta infatti di un sentiero “vero”, ancorché ripulito, preparato e facilitato anche grazie all’intervento di una squadra di volontari del CAI Valsessera, e pertanto si consiglia un abbigliamento sportivo e scarponcini. È indispensabile inoltre che ciascuno dei partecipanti sia munito di torcia elettrica, a mano o frontale.

La camminata sarà condotta con lentezza, per tenere compatto il gruppo e godere dei quadri recitati dagli attori di ARS Teatrando, in radure a lato del sentiero. Quattro nuove scene appositamente scritte per l’occasione proporranno situazioni concernenti la voglia di evasione di una giovane operaia, lo scontro politico-generazionale negli anni dell’affermazione del fascismo, la situazione drammatica di una gravidanza inattesa, il furtivo passaggio nel bosco della banda di Pietro Mottino, in fuga tra una rapina e l’altra.

Come sempre, i gruppi partiranno a 20 minuti l’uno dall’altro, a cominciare dalle ore 19:30, fino alle 21:30. Per ulteriori informazioni: 333.528.3350.

Giunti a destinazione, gli “operai” entreranno per il loro “turno di notte” nella “Fabbrica della ruota” dove potranno visitare la mostra “Biellettrico 1882-1962: dalla prima scintilla all’ENEL”, che racconta di come è avvenuta l’elettrificazione del Biellese, sia in ambito civile che industriale. Infine, all’esterno della fabbrica, tutti potranno godersi un cartoccio di caldarroste e un bicchiere di vino di mele preparati dai volontari dell’AUSER Valsessera, a sostegno delle proprie attività di solidarietà sociale.

A partire dalle ore 21:00 sarà a disposizione, ma solo per gli autisti, un servizio di navetta per andare a riprendere le automobili lasciate al Rifugio Sella.

In caso di tempo incerto o piovoso durante la giornata, si invitano i partecipanti a consultare le pagine Facebook della “Fabbrica della ruota” e di “Ars Teatrando”, su cui compariranno le informazioni in merito all’eventuale annullamento della serata.

C.S. DocBi, G.Ch.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore