/ CRONACA

CRONACA | 22 settembre 2023, 08:40

Omicidio di viale Macallè, è arrivata la condanna: 10 anni e 180mila euro di risarcimento

La sentenza: a Gregory Gucchio, accusato di omicidio volontario, sono state riconosciute le attenuanti generiche.

Omicidio di viale Macallè, è arrivata la condanna: 10 anni e 180mila euro di risarcimento

Omicidio di viale Macallè, è arrivata la condanna: 10 anni e 180mila euro di risarcimento

10 anni di reclusione e 180mila euro di risarcimento: questa la pena inflitta a Gregory Gucchio, il 23enne di Cossato che, nel mese di agosto di un anno fa, accoltellò a morte Andrea Maiolo, il fratello della fidanzata dell'epoca, al culmine di una lite scoppiata all'interno del bar di viale Macallè, a Biella.

Al giovane, accusato di omicidio volontario, sono state riconosciute le attenuanti generiche. La sentenza è arrivata nel tardo pomeriggio del 20 settembre, a conclusione del processo che si è svolto con il rito abbreviato. È stata anche disposta una provvisionale di 180mila euro: 100mila andranno al padre della vittima, 80mila alla sorella. Entrambi si erano costituiti parte civile con l'avvocato Francesco Alosi.

Ora, i legali di Gucchio, Cristian Conz e Eden Veronese, stanno valutando se presentare ricorso in appello. La decisione finale sarà presa all'esito delle valutazioni finali.

Leggi anche: Omicidio di viale Macallè, Gregory dal carcere: “Non volevo uccidere Andrea ma fermarlo”

Leggi anche: Omicidio di viale Macallè, niente domiciliari: resta in carcere il 22enne accusato dell'omicidio di Andrea Maiolo

Leggi anche: Ucciso a coltellate a Biella, è in carcere il 22enne per l'omicidio di Andrea Maiolo

Leggi anche: Biella, omicidio di viale Macallè: è Andrea Maiolo la vittima del delitto

Leggi anche: Biella, omicidio di viale Macallè: c'è un fermato

g.c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore