/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 13 giugno 2023, 17:40

Raccolta firme a Valdilana e Valsessera per dire no all'invio armi, conclusa la prima fase

raccolta firme

Raccolta firme a Valdilana e Valsessera per dire no all'invio armi, conclusa la prima fase

A Valdilana e in Valsessera si è conclusa la prima fase della raccolta firme avviata a livello nazionale per chiedere che si faccia un referendum contro l'invio di armi nei Paesi in guerra. In queste settimane sono stati allestiti stand a Ponzone (zona Conad), a Valle Mosso (zona Conad), a Mosso (mercato del lunedì), a Ponzone (mercato del mercoledì), a Pray (mercato del giovedì) e ancora a Ponzone (area commerciale). Tra Valdilana e Pray sono state raccolte poco meno di 400 firme, a cui andranno aggiunte quelle raccolte nei vari municipi.

“Ringraziamo tutti coloro che hanno firmato e anche coloro che non hanno firmato spiegandoci le loro ragioni: ogni banchetto è stata un'occasione per scambiarsi le idee, discutere su un argomento di grave attualità e portare in piazza le istanze di quella parte dei cittadini che auspica il ritorno della diplomazia prima che sia troppo tardi – spiegano dal comitato - Decideremo a breve se organizzare altri punti di raccolta in zona, per intanto ricordiamo che c'è sempre la possibilità di firmare nei rispettivi municipi e anche online”.

Redazione g. c.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore