/ Biella motori

Biella motori | 05 giugno 2023, 12:42

Morokkograndtour, l'avventura all'insegna dell'amicizia e della solidarietà continua, VIDEO

Walter Targa è tornato in Italia e i 4 motociclisti biellesi sono ripartiti nel loro tour

Morokkograndtour, l'avventura all'insegna dell'amicizia e della solidarietà continua

Morokkograndtour, l'avventura all'insegna dell'amicizia e della solidarietà continua

Prosegue l’avventura in Marocco dei motociclisti biellesi partiti da Biella il 20 maggio (leggi MorokkoGrandTour: parte l’avventura in Marocco dei 5 motociclisti biellesi). Walter Targa per una brutta caduta è tornato in Italia, mentre Gianni Baù, Bruno Mussetti, Massimo Bottino e Silvana Derossi proseguono il loro tour. 

I 4 amici sono andati a Sud, a Merzouga situata ai piedi dell'Erg Chebbi, alte dune a perdita d'occhio. Il giorno dopo sono partiti alle 6 per andare sulle dune a vedere e filmare l'alba alle 6:18, spettacolo: "Con Walter al sicuro e in ottime mani al Cto di Torino, siamo stati pronti a ripartire e colmare il lungo tratto di deviazione necessaria per stare con Lui e per sistemare tutte cartacce per il trasporto. Walter, tenevi tanto a vedere Merzouga, abbiamo fatto un bel po' di foto e video per fartela vivere virtualmente, per ora".

Da Merzouga dove c'erano 34 gradi, Gianni Baù, Bruno Mussetti, Massimo Bottino e Silvana Derossi hanno raggiunto Tizi N'Test 5/7 gradi, circa 700 km in giornata, dove hanno pernottato a 2100 mslm. 

Un BRAVISSIMA a Silvana, anche Lei riderscrambler in Italia, ha guidato la moto di Walter (YT700) da Alnif fino a Merzouga dove è stata rimessata, moto assai alta per Lei ma, chapeau. Complimenti. "Un grande ringraziamento all'amico Guido Serra - raccontano i 4 amici - che, nel nostro stesso periodo sta facendo giro Marocco con la sua Land Rover Defender attrezzata "da paura". Grazie a Lui e Renata, che hanno caricato tutti i bagagli moto di Walter hanno risolto un bel pò di cose. Grazie di cuore ragazzi".  

Gianni, Bruno, Massimo e Silvana ringraziano anche Alessia Zuppicchiatti che li ha messi in contatto con Abi Kossai: "Ha dato una grande mano al nostro gruppo, specie dopo l'incidente di Walter si è messo in movimento con Lahssan proprietario del Riad Maison Merzouga che ci ha accolti come se fossimo vecchi amici. Ha subito organizzato il trasporto della moto di Walter da Merzouga a Tangeri per il giorno 8 giugno. "TANTA ROBA" come dicono le nuove generazioni. Grazie".

"Modificato offroad-map - continuano gli amici - abbiamo bypassato 2 tappe al sud, il lungo trasferimento di quasi 700km da Merzouga a Col du Tizi N'Test, ieri 190 km con visita ad Asni ed Imlil "picolo Tibet" per arrivare a Marrakech Camping Reais du Marrakech. Docciati e parzialmente rifocillati, ci siamo goduti un ottimo cuscus e altro... in questo terrazzo su piazza Jemaa el-Fnaa. Molto bello, indubbiamente ma, per noi il Marocco, quello "antico" e vero non è qui...".

s.zo.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore