/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 02 aprile 2023, 12:00

AIB Piemonte, i numeri e le attività svolte nei primi mesi del 2023

La situazione siccitosa dei terreni e qualche giornata di forte vento hanno causato la propagazione di 142 incendi boschivi in varie parti della regione.

aib piemonte

AIB Piemonte, i numeri e le attività svolte nei primi mesi del 2023 (foto dalla pagina Facebook di Corpo AIB Piemonte)

Giunge al termine il mese di marzo e si tirano le somme delle attività svolte dal Corpo AIB Piemonte in questi primi mesi del 2023. La situazione siccitosa dei terreni e qualche giornata di forte vento hanno causato la propagazione di 142 incendi boschivi in varie parti della regione.

“Un dato positivo – si legge nella nota - però è la notevole riduzione dei tempi di spegnimento e bonifica: solo alcuni eventi si sono protratti per alcuni giorni, come quello presso il Monte Ossolano nel VCO e quello in Valsesia nel territorio di Varallo, che sono stati più impegnativi a causa delle zone impervie e difficili da raggiungere. Questo dimostra il continuo miglioramento organizzativo di tutto l'apparato AIB regionale, che ha sempre garantito un rapido intervento delle Squadre AIB insieme agli Equipaggi del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, guidati dai DOS e COaib, il personale dei Carabinieri forestali. In alcuni casi sono intervenuti anche i velivoli convenzionati con il Settore protezione civile di Regione Piemonte e quelli del COAU. Le nostre Squadre hanno garantito la presenza di 1880 Operatori AIB con il movimento di c.a. 600 automezzi di varie tipologie: fuoristrada, autocarri leggeri e medi, dotati di moduli antincendio. Continua l'appello a tutti i nostri Amici: è importante avvisare tempestivamente il 112, dando indicazioni il più precise possibili quando si vede una fumata. Diventa così molto più facile individuare la località. Aspettando Aprile speriamo si avverino i tradizionali detti locali”.

Redazione g. c.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore