ELEZIONI COMUNE DI BIELLA
 / Animalerie

Animalerie | 22 marzo 2023, 12:04

5x1000 volte miao: il tuo aiuto a Gattopoli per i randagi che non hanno nessuno

Ecco come donare

5x1000 volte miao: il tuo aiuto a Gattopoli per i randagi che non hanno nessuno

5x1000 volte miao: il tuo aiuto a Gattopoli per i randagi che non hanno nessuno

Gattopoli ringrazia tutte le persone che hanno firmato nel 2022 nel riquadro della dichiarazione dei redditi dedicato al sostegno degli enti del terzo settore scrivendo il codice fiscale di Gattopoli Made in Biella O.d.V. (900 712 000 27). Così facendo hanno aiutato più di 700 gatti a ricevere il cibo e le cure di cui avevano bisogno.

Donare il 5x1000 a Gattopoli è un gesto che non costa nulla, è semplice e veloce, ma prezioso. Ogni giorno Gattopoli combatte con emergenze di gatti feriti, recupera mamme gatte gravide e le aiuta a partorire, e distribuisce cibo alle colonie feline. Destinando il tuo 5x1000 a Gattopoli sarai accanto ai nostri volontari e ai gattini di strada di cui si prendono cura.

Anche se non ti costa nulla, perché il 5x1000 è un tuo diritto come contribuente, con questo semplice gesto sfamerai gli oltre 300 gatti randagi seguiti da Gattopoli nelle varie colonie feline del Biellese. Permetterai anche a tante mamme gatte incinte di partorire in sicurezza e di trovare una famiglia ai loro gattini, come Valentina che è arrivata da noi il 14 febbraio e ha dato alla luce 7 cuccioli. Nel 2022 abbiamo fatto adottare ben 318 gatti, e quest’anno certamente supereremo questa cifra.

Tanti randagi, oltre al problema del cibo, hanno bisogno di cure veterinarie perché altrimenti continueranno ad essere afflitti da condizioni dolorose e debilitanti, come Nerone che vive a Valdilana. La rogna, prevenibile con un semplice antiparassitario, gli aveva causato delle lesioni profonde su tutto il collo fin dentro le orecchie e l’irritazione cutanea lo portava a farsi sanguinare. In queste situazioni è fondamentale agire prontamente per evitare il diffondersi di malattie che potrebbero contagiare altri gatti, inclusi quelli di proprietà.

Le risorse non bastano per tutti, e la strada non è il luogo dove dovrebbero crescere i gattini, proprio per questo grazie al tuo 5x1000 potremo sterilizzare più gatti possibile. Oltre a ridurre le nuove nascite, questo permette di dedicare loro le poche risorse disponibili, perché una colonia felina deve essere seguita nel tempo e ha costi considerevoli.

Oltre a pochi contributi ricevuti da alcune amministrazioni locali, le nostre uniche risorse sono le donazioni che riceviamo dalla generosità dei privati. I nostri volontari si adoperano per raccogliere cibo con le raccolte alimentari, organizzano eventi e partecipano a mercatini locali, ma questo non basta. Per una piccola associazione come la nostra è difficile e poco sostenibile occuparci di gatti feriti, ma questo sarà il nostro nuovo obiettivo se troveremo i locali che cerchiamo. Senza il tuo 5x1000 però non ci è possibile continuare il nostro operato.

DONARE È SEMPLICISSIMO

Per sostenere Gattopoli Made in Biella O.d.V. basta inserire la tua firma nel modulo per la dichiarazione dei redditi (CU ex CUD, 730 e Modello Redditi ex Unico) e il codice fiscale di Gattopoli Made in Biella O.d.V. (900 712 000 27) nel riquadro numero 1 “Sostegno del Volontariato e delle altre Organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale e delle associazioni e fondazioni riconosciute che operano nei settori di cui all'art. 10, c. 1, lett a), del D.Lgs. n. 460 del 1997.”

In alternativa è sempre possibile sostenere i nostri mici con una donazione tramite bonifico bancario (IT 64E 06085 44750 000001000717) intestato a “Gattopoli Made in Biella O.d.V.”

Ricordiamo che Gattopoli è aperta dal lunedì al venerdì pomeriggio (16-18) su appuntamento (per prenotazioni 328 85 87 460), mentre il sabato pomeriggio (15-18) si può visitare senza prenotare. I volontari vi aspettano per farvi conoscere i loro splendidi gattopolini.


Emilio Passera, Gattopoli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore