/ SPORT

SPORT | 18 marzo 2023, 11:00

Biella Corse, oggi torna in gara lo “storico” equipaggio Negri-Zegna

Negri-Zegna a Rally della Val d’Orcia, prima prova del Campionato Italiano Rally Terra e del Trofeo N5 Terra

Da sinistra Marco Zegna e Davide Negri - Foto Biella Corse

Da sinistra Marco Zegna e Davide Negri - Foto Biella Corse

La grande attesa nel mondo del rally biellese e non solo è finita.

Oggi, sabato 18, e domani, domenica 19 marzo, torna in gara lo “storico” equipaggio locale Davide Negri e Marco Zegna, che sono in Toscana, con il numero 35 sulle portiere della loro Citroen DS3 (gruppo RC2N, classe N5), della XIV edizione del Rally della Val D’Orcia, prima prova del Campionato Italiano Rally Terra (CIRT) e del Trofeo N5 Terra 2023.

“Ho corso per una vita con Marco” racconta il pilota. “Abbiamo iniziato nel 1992, con una Peugeot 309, poi siamo passati alla Lancia Delta e avanti così fino al Rally Storico Campagnolo del 2014, che abbiamo vinto con un’Audi Quattro A2 davanti alla Ferrari 308 GTB di Lucky e alla Porsche 911 SC di Musti. Poi abbiamo preso strade diverse ma siamo rimasti molto legati!”Dello stesso avviso è anche il navigatore, che commenta “sono molto contento di ritornare a correre con un amico come Davide e sono anche molto contento di ritornare a correre sulla terra. E poi (ultimo ma non meno importante) sono molto contento di ritornare a correre per Biella Corse!”.

Come già detto Negri-Zegna porteranno in gara una Citroen DS3, preparata dalla “factory” Tecnica Bertino di Casal Cermelli (AL) secondo le specifiche della categoria N5.“Le N5 sono delle vetture 4 ruote motrici che simulano molto da vicino una R5” spiega il “Team Manager” di Biella Corse, Alby Negri: “una sorta di R5 depotenziata, con un costo di acquisto e di utilizzo più basso”. Dal momento che queste vetture si sono rivelate “propedeutiche per i giovani quanto appaganti per i gentleman drivers” (dal sito r5italia.it), per loro sono stati organizzati del trofei “ad hoc”, con un discreto montepremi e una buona partecipazione.

“Quest’anno in Italia i Trofei sono due, divisi per tipologia di rally” spiega ancora Alby Negri: “il Trofeo N5 Asfalto e il Trofeo N5 Terra, entrambi con quattro gare valide per il rispettivo Campionato Italiano più la finalissima (su asfalto e terra) al Rally di Monza a dicembre”.

“Noi faremo tutte le gare valide per il Trofeo N5 Terra” aggiunge il pilota “e quindi il Val d’Orcia questo fine settimana e poi San Marino a giugno (l’unica a coefficiente 2), il Rally dei Nuraghi a settembre e il Rally del Brunello a novembre. Vedremo come andrà … tenendo presente che saliremo sulla macchina da gara per la prima volta allo “shakedown” di questo fine settimana!”.

Il rally si correrà nella giornata di domenica 19 marzo, con partenza e arrivo a Radicofani, in provincia di Siena. In programma sette prove speciali, ricavate da due passaggi sui tracciati “Radicofani” (di 12,86 chilometri), “San Casciano dei Bagni” (di 13,41 chilometri) e “Castiglioncello del Trinoro” (di 6,10 chilometri) più un ulteriore passaggio sulla “Radicofani” in versione accorciata (9,77 chilometri). In totale gli equipaggi percorreranno 258,22 chilometri, di cui 74,51 di prove speciali. 

Comunicato Stampa Biella Corse - a.b.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore