/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 16 marzo 2023, 06:50

Caro affitti, l'imprenditore Vignola denuncia: “A Biella prezzi come Milano e Torino, sono fuori mercato”

E aggiunge: "Questa esperienza l'ho vissuta sulla mia pelle ma sono tanti gli imprenditori che vorrebbero investire nel centro ma sono frenati a causa di richieste estremamente elevate".

caro affitti

Caro affitti, l'imprenditore Vignola denuncia: “A Biella prezzi come Milano e Torino, sono fuori mercato”

Ha fatto discutere e creato dibattito l'articolo dal titolo “Biella ha perso 188 negozi negli ultimi 10 anni, attività in calo nel centro storico”. A finire sotto la lente d'ingrandimento il commercio locale nell'analisi dei dati emersi dallo studio di Confcommercio sulla demografia d'impresa.

Tra i tanti commenti e post condivisi era presente anche quello di Alessandro Vignola, imprenditore e titolare di Alta Moda, salone di bellezza, situato a due passi dalla centralissima via Italia.

Da qui, parte la sua riflessione: “Il quadro emerso è sotto gli occhi di tutti. Fate un giro in via Italia, molti locali sono vuoti. Facciamoci una domanda e diamoci tutti una risposta con estrema sincerità. Credo in questo territorio, sono convinto delle potenzialità del Biellese. Ed è proprio per questo che volevo investire in un'attività ma mi sono scontrato con la dura realtà, che ha il volto del caro affitti di via Italia. Una premessa è d'obbligo: non voglio nulla in regalo ma sarebbe opportuno tenere conto della situazione economica del momento, tra Covid, rincari dei prezzi e crisi energetica. È importante avere la garanzia di partire in maniera tranquilla e sicura come vorrebbe qualunque impresa. Non si può chiedere quasi 3mila euro di affitto: sono prezzi fuori dal normale dal momento che non siamo realtà come Milano, Roma, Torino. Non ho problemi di insolvenza ma il prezzo deve essere sostenibile e attinente alle richieste di mercato. Questa esperienza l'ho vissuta sulla mia pelle ma sono tanti gli imprenditori che vorrebbe investire nel centro ma sono frenati a causa di richieste estremamente elevate. Occorre trovare una soluzione perchè così non si può andare avanti così”.

Redazione

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore