/ CULTURA E SPETTACOLI

CULTURA E SPETTACOLI | 06 dicembre 2022, 15:40

Evocazioni di Stefano Battaglia in scena a Villa Piazzo

villa piazzo

Evocazioni di Stefano Battaglia in scena a Villa Piazzo

Volge al termine l'undicesima edizione di Villa Piazzo in Musica, domenica 11 dicembre, alle 17.30, a Villa Piazzo Pettinengo va in scena "Evocazioni", una performance interattiva di improvvisazione totale per pianoforte solo, protagonista una stella indiscussa del panorama jazzistico, il pianista Stefano Battaglia.

L'improvvisazione Tabula Rasa, dunque senza alcun materiale musicale e/o extra-musicale pre- esistente previsto o predefinito, si presta ad una performance di tipo interattivo che coinvolge il pubblico a partecipare concretamente ai contenuti e alla struttura del concerto. A tutti sarà consegnato un foglio su cui scrivere una parola (che può essere verbo, sostantivo, un archetipo o anche il nome di un luogo da evocare, una figura da celebrare o un avvenimento da ricordare). I fogli saranno consegnati al pianista prima del concerto. La partecipazione interattiva del pubblico è volta a determinare un prezioso anello, un unico circuito virtuoso con il performer, condizionare (favorire?) l'azione musicale del pianista, sia nel comporre che nell'eseguire in tempo reale con il giusto controllo degli aspetti formali: mettersi nelle condizioni di essere.

Divenire strumento, essere strumento. Evocazioni. Il grande jazz di Stefano Battaglia per l'ultimo appuntamento con Villa Piazzo in Musica, una performance interattiva di improvvisazione totale per pianoforte solo. Dal 1984 ad oggi Stefano Battaglia ha tenuto nel mondo più di 3000 concerti in quattro continenti: Italia, Germania, Svizzera, Francia, Spagna, Austria, Repubblica Ceca, Spagna, Slovacchia, Romania, Ungheria, Belgio, Giappone, Tunisia, Israele, Stati Uniti, Slovenia, Olanda, Grecia, Marocco, Turchia, Svezia, Corea del Sud, Qatar, Russia, Messico, Canada e Inghilterra, collaborando con molti musicisti internazionali e pubblicando più di cento dischi, che gli hanno valso numerosi premi e riconoscimenti nazionali ed internazionali. E' docente ai seminari Siena Jazz dal 1988 e al Corso di specializzazione e di Alta Qualificazione Professionale per esecutori di musica jazz di Siena, dove dirige dal 1996 il Laboratorio Permanente di Ricerca Musicale, spazio dedicato alle discipline dell’improvvisazione, della composizione e della sperimentazione.

Ha svolto un’intensa ricerca specifica attorno alla solo performance sia in ambito classico (con repertori barocchi e contemporanei) che di improvvisazione (7 album di piano solo), concentrandosi al contempo nel dialogo tra strumenti a percussione, evidenziata dalle lunghe collaborazioni, in duo con i percussionisti Pierre Favre (l’album Omen), Tony Oxley (il cd Explore è stato votato negli Stati Uniti tra i migliori dieci album europei del decennio 1990-2000) e Michele Rabbia con gli album Stravagario I e II e Pastorale. Inizia nel 2004 la collaborazione con la prestigiosa casa discografica tedesca ECM, che pubblica 7 album del pianista. il doppio album Raccolto, il doppio album Re: Pasolini, lavoro celebrativo ispirato e dedicato alla figura e all'opera di Pier Paolo Pasolini. Il tributo a Pasolini viene eseguito nelle più prestigiose sale da concerto del mondo, tra cui la Steinway Hall di New York, l’Alte Oper di Francoforte e il Teatro Vachron di Atene. Per informazioni, si consiglia di consultare la pagina facebook di Villa Piazzo in Musica.

Comunicato stampa g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore