/ POLITICA

POLITICA | 02 dicembre 2022, 07:00

"Candelo Città Possibile" sul consiglio comunale

"Candelo Città Possibile" sul consiglio comunale

"Candelo Città Possibile" sul consiglio comunale

Riceviamo e pubblichiamo:

"La prima interpellanza ha riguardato l'aggiornamento sui lavori di manutenzione degli alloggi delle case in gestione ad ATC Piemonte Nord, manutenzioni segnalate dagli inquilini e per cui ci eravamo già attivati portando il tema in consiglio a ottobre 2021. Abbiamo avuto riscontro da parte dell'assessore ai servizi sociali riguardo il fatto che gli interventi sono stati eseguiti e ne siamo soddisfatti, in quanto aver posto la problematica, sentiti gli inquilini, ha smosso le acque. Con la stessa Interpellanza abbiamo chiesto anche un aggiornamento in merito a possibili lavori sugli stabili, anche per quanto riguarda l'efficientamento energetico (anche per abbassare le bollette) visti i contributi regionali e nazionali ed europei. Purtroppo la risposta data da ATC, letta in aula dall'assessore, è stata disarmante in quanto nessun intervento è in programma e quindi abbiamo condiviso, come consiglio comunale, di farci sentire con una lettera specifica da inviare ad ATC, perché i candelesi che abitano in questi immobili e Candelo non devono essere dimenticati.

L'altra Interpellanza invece riguardava il bonus di 20 euro/anno concesso dalla Giunta, ai candelesi che frequentano i corsi al palazzetto dello sport. Abbiamo chiesto al Sindaco di ampliare questo bonus a tutte le discipline sportive proposte dalle associazioni candelesi oggi presenti. Purtroppo la nostra richiesta non è stata accolta, ma riteniamo non corretto non ampliare il bonus in quanto se si vuole garantire a tutti i candelesi, soprattutto giovani, di frequentare un corso sportivo pensiamo sia corretto estendere il bonus senza creare disparità tra discipline sportive proposte e dare, seppur piccolo, aiuto.

Infine sulla variazione bilancio discussa abbiamo rilevato come il fondo soggetti non abbienti sia stato decurtato di 3.000 euro, ciò perchè, come ha spiegato l'assessore al bilancio, non ci sono state ulteriori richieste specifiche di sostegno.

Crediamo però, soprattutto visto il momento economico e sociale, che questo fondo previsto inizialmente per 10.000 si poteva e doveva mantenere intatto, perché non è immaginabile che da qui a fine non ci possano essere particolari richieste di aiuto, da chi ne può avere diritto".

Per il gruppo consiliare Candelo Città Possibile Renzo Belossi, s.zo.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore