/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 07 ottobre 2022, 06:50

Bollette Seab in ritardo, Bodo Sasso: “Nessun recupero forzoso”

Il Presidente Seab: “Ci sono stati ritardi nella bollettazione e nella postalizzazione ma non tutte sono arrivate oltre la scadenza”

Bollette Seab in ritardo, Bodo Sasso: “Nessun recupero forzoso”

Bollette Seab in ritardo, Bodo Sasso: “Nessun recupero forzoso”

Di fronte alla segnalazione di alcuni lettori residenti a Biella, che hanno ricevuto in questi primi giorni di ottobre bollette dei rifiuti scadute il 30 settembre, Newsbiella.it ha interpellato il Presidente Seab Gabriele Bodo Sasso.

“Per quanto riguarda Biella – spiega il Presidente – la bollettazione riguarda un numero compreso tra le 12.000 e le 15.000 bollette. Queste bollette, che riguardano i saldi 2020 e 2021, dovevano essere pronte per agosto ed essere consegnate a settembre mentre noi abbiamo avuto qualche giorno di ritardo, come pure la fase di postalizzazione. Quindi, alcune di queste bollette, scadute al 30 settembre, sono arrivate 4-5 giorni dopo”.

I cittadini che hanno ricevuto bollette scadute non devono comunque preoccuparsi, come assicura Bodo Sasso : “Non ci sarà alcuna segnalazione automatica per queste bollette scadute. Gli utenti riceveranno solleciti di pagamento solo nel caso non vengano pagate dopo 3-4 mesi dalla scadenza”.

Alessandro Bozzonetti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore