CULTURA E SPETTACOLI - 04 ottobre 2022, 08:30

Vigliano, il teatro Erios ospita la rassegna "Interscambi coreografici" con la Fondazione Egri per la danza

erios vigliano

Vigliano, il teatro Erios ospita la rassegna "Interscambi coreografici" con la Fondazione Egri per la danza

Da ottobre 2022 a marzo 2023 ritorna sul territorio biellese la Fondazione Egri per la Danza con la Rassegna Interscambi Coreografici. Giunta quest’anno alla sua terza edizione, questa speciale vetrina di programmazione costola della stagione itinerante IPUNTIDANZA, avrà il suo principale punto di riferimento nella sede del Teatro Erios di Vigliano Biellese.

Un ricco cartellone in cui si intrecciano le produzioni della Compagnia EgriBiancoDanza con spettacoli di prestigiose Compagnie ospiti nazionali e internazionali, tutte accomunate dalla condivisione degli stessi valori culturali ed artistici sia dal punto di vista della programmazione sia sul versante della formazione con appuntamenti appositamente pensati per coinvolgere il pubblico e le scuole. Un’ulteriore conferma alla volontà della Fondazione stessa di creare delle radici sul territorio biellese, con un’identità chiara, privilegiando una programmazione di spettacoli con suggestioni differenti, per coinvolgere la comunità che abita questo spazio e avvicinarla alla cultura della danza attraverso un progetto a lungo termine, con un’offerta variegata e di alto valore artistico. Dodici le proposte coreografiche con momenti di scambio e confronto tra diverse compagnie di danza nazionali e di rilevanza internazionale pensati per accompagnare gli spettatori in un viaggio verso una crescente comprensione della danza, dei suoi stili e delle sue poetiche.

Raphael Bianco, ideatore e curatore artistico della rassegna così introduce la stagione "Dopo due anni esplorativi, di cui l’ultimo in presenza, ripartiamo con la nuova Rassegna Interscambi Coreografici frutto di riflessioni e analisi del contesto in cui abbiamo agito. Crediamo in questo territorio, nei partner che ci accompagnano, crediamo fortemente nella danza come veicolo di cultura e la risposta del pubblico nell’ultima stagione è stato un abbraccio caloroso e sincero. Ecco perché questa nuova stagione è ancora più aperta all’incontro con gli spettatori senza “barriere” né logistiche nè artistico-stilistiche e tantomeno sociali. La danza per raggiungere tutti o quasi, spettacoli e incontri per rivelarne mistero e poesia, per accompagnare gli spettatori in nuovo viaggio pieno di scoperte, per affiancare le scuole in una sempre più ampia proposta culturale, per crescere assieme in un costante e produttivo dialogo che auspichiamo sia prima di tutto fonte di benessere. Una danza per la comunità e una comunità per la danza nulla di più entusiasmante per noi artisti."

Cristina Vazzoler, Sindaco del Comune di Vigliano Biellese, commenta «Siamo lieti di ospitare e sostenere questa rassegna che nel nostro teatro Erios è ormai di casa. Con grande competenza, creatività, profondo impegno nonché perseveranza e lungimiranza la Fondazione Egri per la Danza e la Compagnia EgriBianco danza stanno lavorando in modo attivo su vari fronti per fare conoscere l’arte dell’espressione corporea a tutti e non soltanto sul palco del teatro.Un obiettivo che si raggiunge mettendo in rete esperienze artistiche provenienti da varie parti d’Italia e del mondo; portando anche nel nostro paese coreografi e danzatori di variegata provenienza ed esperienza ma non solo: fin dalle scuole dell’infanzia i laboratori artistici che hanno già coinvolto centinaia di bambini e ragazzi stanno positivamente ampliando il pubblico ed accrescendo la cultura artistica della collettività. Un grazie quindi sentito con l’auspicio di poter accrescere ancora, a partire da questa stagione, l’interesse per la danza nel pubblico di qualunque età».

A inaugurare la Rassegna, sabato 8 ottobre alle ore 21 al Teatro Erios sarà la Rete Korto/Circuito, network nazionale che nasce dalla volontà dalla Fondazione Egri di creare un confronto e un interscambio artistico e coreografico sul territorio italiano che si posiziona al di fuori della logica dei circuiti, rompendone gli schemi, composta oggi da cinque diverse istituzioni coreografiche (EgriBiancoDanza, Megakles Ballet, Mandala Dance Company, Gruppo E-motion, ResExtensa Dance Company) che condividono il proprio credo estetico e poetico.Le cinque compagnie di Korto/Circuito condivideranno il palco offrendo altrettante pièces dallo stile coreografico differente, dando vita ad uno spettacolo incalzante.

A seguire sabato 19 novembre alle ore 21 Interno5 e Naturalis Labor nello spettacolo CHI DANZA CON NOI? #2, un confronto fra due importanti compagnie di danza contemporanea del panorama nazionale: Naturalis Labor la cui ricerca spazia dalla danza contemporanea al tango e i partenopei di Interno5 la cui poetica è incentrata sull'umanità e sul gesto che da essa scaturisce. Sabato 3 dicembre alle ore 21 sarà ospite la Compagnia Giardino Chiuso con lo spettacolo Inverno che si addentra nelle tematiche e nelle suggestioni legate a questa stagione della natura mettendole in relazione alla stagione del ciclo della vita. Lo spettacolo si sviluppa tra questi due piani, in un dialogo continuo tra il reale e il simbolico.

Ultimo appuntamento per il 2022 venerdì 9 dicembre alle ore 21 con il GALA DI NATALE cui partecipano la Compagnia EgriBiancoDanza e gli allievi di Alta Formazione del territorio del Biellese. Una festa danzante per festeggiare insieme al pubblico e scambiarsi gli auguri di buone feste! Il 2023 si apre con lo spettacolo Alice nel Paese delle Meraviglie della Compagnia La Contrada – TST Teatro Stabile di Trieste in programma mercoledì 18 gennaio.

Un titolo che ha ispirato tantissimi registi teatrali e cinematografici, che vi hanno trovato la giusta ispirazione per i loro lavori. Adatto ai più piccoli, ma in grado di convincere anche gli adulti. In questa messinscena, il regista Giulio Settimo ha deciso di basarsi anche sul seguito, “Attraverso lo specchio e quel che Alice vi trovò”, mantenendosi fedele all’originale ma concedendosi anche delle aggiunte. La vicenda è quindi ambientata al giorno d’oggi.Il 25 febbraio alle ore 21 la serata sarà dedicata alla Compagnia EgriBiancoDanza che sarà sul palco con lo spettacolo Trittico Contemporaneo. Uno dei più recenti spettacoli della Compagnia composto da tre pieces, a cura di Raphael Bianco. SHE SCREAMS un caleidoscopico ritratto gestuale focalizzato su tre donne accompagnato dalle ruvide, appassionate, graffianti canzoni di Janis Joplin; BRIGHT FEATHERS, ispirato alla Morte del Cigno, è un trio maschile dove la danza è un rituale di iniziazione e catarsi, un dialogo con l’anima oscura che ci abita e muove, e che ci rivela dubbi, disagi e istinti a volte indicibili e inconfessabili anche a noi stessi; A_WAY in cui il coreografo ha voluto dare corpo alle sensazioni di questo periodo di guerra vicina, soprattutto per l’attesa snervante di chi inerme si è trovato sull’orlo di un abisso, davanti al bivio delle scelte, partenza o resistenza, trovare un modo per vivere o per andare via come il suggerisce il gioco di parole inglese (a_way).

Ultimo appuntamento sabato 25 marzo alle ore 18 - 19.30 e 21 con Eartheart - il cuore della terra l’installazione performativa della Compagnia EgriBiancoDanza La fase denominata installazione performativa del progetto EartHeart, progetto di Raphael Bianco, è la sintesi di un percorso di ricerca di 6 mesi in cui i danzatori di EgriBiancoDanza, singolarmente, si sono immersi in diversi ecosistemi sperimentando sul proprio corpo potenza e fragilità della natura. Il suono dei vari ecosistemi, catturato dagli studenti del METS - Conservatorio di Cuneo, è stato rielaborato dal compositore Gianluca Verlingieri e posto al centro di un evento in cui il pubblico è parte attiva della performance ed è elemento determinante per la modulazione e rimodulazione dello spazio, del suono e dell’azione coreografica.

Oltre agli spettacoli programmati la Rassegna Interscambi Coreografici si arricchisce, da un lato, di eventi performativi diffusi che animeranno il territorio e valorizzeranno gli spazi urbani e di rilevanza artistico-culturale di Vigliano Biellese e di Candelo, e dall’altro di proposte formative sviluppate attraverso quattro focus:- workshop rivolti a giovani danzatori realizzati con tutti gli artisti ospitati, con lo staff della Fondazione Egri e in collaborazione con le principali realtà coreutiche del biellese – il polo di alta formazione dell’Opificiodellarte, l’Associazione Arabesque Danza di Biella e il centro di formazione Dance4;- “Professione Spettatore”, un progetto di audience engagement voluto dalla Fondazione Egri per la Danza che consente attraverso dialoghi e confronti organizzati prima degli eventi performativi di approfondire i meccanismi della costruzione coreografica al fine di acquisire le chiavi di lettura per leggere al meglio della vasta proposta di spettacoli che compongono la Rassegna Interscambi Coreografici;- “La danza a scuola”, un percorso di avvicinamento alla danza per le giovani generazioni attraverso attività ludico e ricreative realizzate in collaborazione con i Comuni di Vigliano Biellese e di Candelo per offrire;- laboratori di “Dance Community”.

Redazione g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

SU