CULTURA E SPETTACOLI - 03 ottobre 2022, 11:30

Successo per il "Nuovo respiro"

La mostra dopo il successo al Centro Culturale di Cerrione è diventata itinerante e sarà inaugurata al Palazzo Falletti di Barolo a Torino

Successo per il "Nuovo respiro"

Successo per il "Nuovo respiro"

Si è conclusa in questi giorni al Centro Culturale Conti Avogadro di Cerrione avente sede nel Castello del luogo la mostra dal titolo “Nuovo respiro” di Rosetta Vercellotti. Curatrice della mostra l'esperta d'arte Claudia Ghiraldello.

Si tratta di una collezione pittorica creata durante il lockdown causato dalla pandemia scatenata dal virus Covid 19, una collezione che, come evidenziato dalla curatrice stessa, vuole portare nuova speranza e che, tramite i vivaci giochi di colore realizzati dalla Vercellotti, intende far vivere al visitatore un'emozione visiva di notevole impatto.

La mostra ha riscosso grande interesse non solo nei biellesi, ma anche, tra gli altri, in molti torinesi giunti per ammirare il lavoro della pittrice che, attiva dagli anni '70, ha ricevuto premi e riconoscimenti a livello nazionale e internazionale. Tra l'altro è stata prima classificata per lo stile al Premio internazionale “Trastevere” nel 1996 e prima classificata per la pittura astratta al Premio “Ripetta” di Roma nel 1997. Dal 1991, data della prima personale a Torino nella Scuola di Giornalismo, le personali e le collettive vissute da questa pittrice sono state numerosissime sia in Italia che all'estero.

Sempre presente alla Promotrice delle Belle Arti di Torino dal 1991 a tutt'oggi, la Vercellotti ha esposto al Circolo Ufficiali di Presidio di Torino nel 1993. Nel 1996 ha partecipato alla Mostra internazionale di arti visive della Regione Lazio dedicata al “Pianeta Donna” con esposizione collettiva presso il Centro Culturale Sinesi di Roma. Di recente ha esposto nell'aprile 2016 e nel giugno 2019 al Circolo degli Artisti di Torino, nell'ottobre 2020 allo Spazio Mouv di Torino e nell'agosto 2021 nel Comune di Locana. In ambito biellese, si ricorda la mostra allestita nel 2016 nella Galleria Gastaldi del Santuario di Graglia. La Vercellotti durante la sua carriera ha rivelato un carattere estremamente generoso che l'ha vista protagonista anche di donazioni di opere a carattere benefico, opere tra cui “La Maternità” donata al Nuovo Ospedale di Biella nel 2018.

Accompagna la collezione “Nuovo respiro” un libro-catalogo per le edizioni “Il Pennino” di Dino Aloi, libro che con la presentazione della Ghiraldello contiene la riproduzione di tutti i dipinti. Si tratta di lavori in acrilico, una tecnica molto amata dalla Vercellotti la quale con la sua pittura informale, mediante un uso del colore garbato, ma al tempo stesso vivace, sa catturare l'entusiasmo di chi osserva i suoi lavori. La collezione, complice il successo ottenuto, è diventata itinerante e dopo la prima tappa al Castello di Cerrione, dove si è avuto il valore aggiunto dell'inedito, approderà il 15 ottobre al Palazzo Falletti di Barolo di Torino dove sarà inaugurata alle ore 16 e potrà essere ammirata fino al 29 ottobre. Il Centro Culturale Conti Avogadro di Cerrione sarà presente nella persona della sua presidente Ghiraldello che presenterà la Vercellotti con Angelo Mistrangelo e Dino Aloi.

c.s.s.zo.

Ti potrebbero interessare anche:

SU