/ Newsbiella Young

Newsbiella Young | 13 settembre 2022, 07:20

Coprogettazione territoriale per i giovani: aperte fino al 15 settembre le manifestazioni di interesse

Coprogettazione territoriale per i giovani: aperte fino al 15 settembre le manifestazioni di interesse

Coprogettazione territoriale per i giovani: aperte fino al 15 settembre le manifestazioni di interesse

Mettere i giovani al centro: è questo l’obiettivo della call per la coprogettazione territoriale aperta a giugno dalla Fondazione e che si chiuderà il 15 settembre. Un tema strategico quello della valorizzazione del potenziale giovanile su cui la Fondazione sta ragionando da tempo e che ha costituito il focus principale delle celebrazioni del proprio trentennale con la messa a punto da parte degli under 30 biellesi del “Manifesto Biella 2030”. Con questa call specifica, rivolta agli enti del territorio che lavorano con i giovani, oggi la Fondazione vuole fare un passo ulteriore costituendo un Tavolo operativo agile per il dialogo e il confronto tra gli Enti Pubblici e le organizzazioni del terzo settore, finalizzato alla realizzazione di un intervento in coprogettazione con l'obiettivo di aiutare e sostenere i giovani.

Nel corso dell'anno anche OsservaBiella - Osservatorio territoriale del Biellese nell'Approfondimento tematico annuale ha affrontato la tematica redigendo un'indagine dal titolo “I giovani nel Biellese: istruzione, formazione e mercato del lavoro”, dove sono emerse alcune importanti sfide per il supporto della fascia giovanile della popolazione biellese, cui il Tavolo intende rispondere costruendo, mediante un approccio di coprogettazione, un progetto operativo focalizzato in particolare su questi obiettivi: - la promozione di interventi coordinati a supporto della salute e del benessere psico-fisico di ragazzi e ragazze, - la prevenzione dell'aumento di giovani NEET.    

La coprogettazione sarà portata avanti in queste fasi:

- Azione 1 - fase di coprogettazione dell'idea progettuale con l'attivazione di un Tavolo che coinvolga tutti i soggetti che hanno manifestato interesse a essere coinvolti. Si prevedono 3 workshop (2 in presenza e 1 a distanza) con un processo da realizzarsi tra i mesi di settembre e ottobre, in cui verranno definiti il perimetro dell'intervento, gli obiettivi e i risultati da raggiungere, nonché verranno individuati i partner e gli stakeholder da coinvolgere nella realizzazione delle attività, con l'individuazione della popolazione giovanile fin dalla progettazione esecutiva.

- Azione 2 - progettazione esecutiva della progettualità, con un processo da realizzarsi tra i mesi di dicembre e gennaio, in cui i partecipanti verranno aiutati nella definizione delle specifiche azioni e attività progettuali per il raggiungimento dei risultati attesi. Sarà prevista a conclusione del processo di progettazione un'azione di monitoraggio e valutazione in itinere della progettazione che potrà realizzarsi dal momento dell'avvio della progettualità fino alla conclusione (da febbraio 2023 a febbraio 2025).

“La Fondazione ha chiamato a raccolta il territorio su un tema di grande impatto per il nostro futuro – commenta il Presidente Franco Ferraris – e che nei prossimi mesi, anche grazie alla nascita del polo formativo di Cascina Oremo, diventerà sempre più evidente. Ci aspettiamo dunque una risposta forte da parte degli enti biellesi che invito a contattare al più presto gli uffici della Fondazione per aderire all’iniziativa”.  

c.s.fondazione crb

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore