/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 18 agosto 2022, 06:50

Biella: in viale Carducci e viale Matteotti, serve più sicurezza, lo chiede una petizione, FOTO

Ad oggi ne sono state raccolte circa 120

Biella: in viale Carducci e viale Matteotti, serve più sicurezza, lo chiede una petizione

Biella: in viale Carducci e viale Matteotti, serve più sicurezza, lo chiede una petizione

La petizione porta la data del 12 gennaio. E riguarda una raccolta firme per chiedere più sicurezza in viale Matteotti e in viale Carducci a Biella. In particolare, i firmatari chiedono: "Il posizionamento di dispostivi destinati a rallentare la velocità, ossia di dossi artificiali o limitatori del traffico, nel tratto compreso fra viale Matteotti, dalla rotonda di via Repubblica, e viale Carducci; La riduzione della velocità, dagli attuali 50 km orari, per il tratto compreso tra viale Matteotti (dalla rotonda di via Repubblica) e viale Carducci; il doppio specchio, presumibilmente a ridosso della curva del civico 33 di viale Matteotti, che rifletta il traffico sia di viale Matteotti che di viale Carducci, per un’uscita più sicura dai passi carrai ai civici 31 e 33".

"Il tratto urbano che intercorre tra viale Matteotti, dalla rotonda di via Repubblica, e viale Carducci (zona ex ospedale) è un tratto di strada con grande affluenza pedonale in quanto tratto cittadino che presenta una passeggiata con affaccio sulla pianura biellese - si legge nel documento - . Il tratto di strada su indicato collega la zona di Chiavazza e i comuni della valle Cervo con il centro cittadino, quindi molto trafficata e nel fine settimana, l’ampio parcheggio si riempie completamente generando un ulteriore carico di traffico sul tratto di strada interessato. La curva, che si trova all’altezza del civico 33 di viale Matteotti, non permette di avere visuale sul tratto successivo da ambo due i lati".

"In febbraio nel tratto al centro della petizione c'è stato un incidente che fortunatamente ha coinvolto solamente una macchina, ma che lascia traspirante la potenziale pericolosità del tratto stradale -spiegano i promotori dell'iniziativa - . Non conviene intervenire prima che succeda veramente qualcosa di grave?".

La petizione a oggi conta circa 120 firme, quelle chieste dal regolamento sono 150. Chi fosse interessato può dunque ancora aderire. Possono firmare tutti i residenti in Biella e coloro che lavorano in Biella, telefonando ad Anna Corda al +39 339 129 7006.

 

stefania zorio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore