/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 15 agosto 2022, 12:38

Raccolta differenziata, Ecolamp: Piemonte tra i territori di eccellenza nella raccolta di lampadine esauste

Biella fanalino di coda con Verbano-Cusio-Ossola con 1 tonnellata di lampadine esauste raccolte

Raccolta differenziata, Ecolamp: Piemonte tra i territori di eccellenza nella raccolta di lampadine esauste

Raccolta differenziata, Ecolamp: Piemonte tra i territori di eccellenza nella raccolta di lampadine esauste

Nel primo semestre del 2022 Ecolamp ha gestito in tutta Italia 1.406 tonnellate di Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE). In particolare, il consorzio nazionale specializzato nel recupero e smaltimento dei RAEE del settore illuminotecnico ha raccolto e riciclato 601 tonnellate di piccoli elettrodomestici, elettronica di consumo e apparecchi di illuminazione giunti a fine vita (raggruppamento R4), e 806 tonnellate disorgenti luminose esauste (raggruppamento R5).

Il recupero e riciclo dei RAEE del consorzio Ecolamp ha visto nel 2022 la conferma di alcune Regioni come esempi di eccellenza nella raccolta differenziata dei Rifiuti Elettrici ed Elettronici.

Per quanto riguarda la raccolta in Piemonte, nel primo semestre del 2022 sono state avviate a riciclo 58 tonnellate di sorgenti luminose, storico raggruppamento gestito dal consorzio Ecolamp.

In particolare, Torino ha raccolto 34 tonnellate di lampadine, mantenendo la prima posizione tra le province piemontesi, seguita da Cuneo (8 tonnellate), Novara (5 tonnellate), Alessandria (4 tonnellate), Vercelli (3 tonnellate). A chiudere la classifica Asti con 2 tonnellateVerbano-Cusio-Ossola e Biella, ciascuna con 1 tonnellata di lampadine esauste raccolte.

“Nei primi sei mesi del 2022 – commenta Fabrizio D’Amico, Direttore Generale di Ecolamp – la raccolta Ecolamp dei RAEE conferma la presenza di aree particolarmente virtuose. L’obiettivo del Consorzio è continuare a sostenere la raccolta su tutto il territorio nazionale, grazie a campagne informative rivolte a cittadini e installatori e ad una sempre più ampia gamma di servizi dedicati ai RAEE di illuminazione e agli altri piccoli rifiuti elettrici ed elettronici da smaltire, a beneficio della sostenibilità ambientale e dell’economia circolare”.

red. torino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore