/ Cronaca dal Nord Ovest

Cronaca dal Nord Ovest | 12 agosto 2022, 11:36

Vercelli: un giardino degli orrori con 50 animali deceduti, c'è un indagato

L'inchiesta della Polizia locale prosegue per chiarire tutti i contorni di una vicenda sconcertante

Vercelli: un giardino degli orrori con 50 animali deceduti, c'è un indagato

Vercelli: un giardino degli orrori con 50 animali deceduti, c'è un indagato

Svolta nelle indagini sugli otto cani morti, gettati in sacchi dell'immondizia e abbandonati in un fosso nella zona industriale della città. Una vicenda che aveva riempito di orrore tutti gli amanti degli animali e che era venuta alla luce lo scorso maggio.

leggi anche: OTTO CANI MORTI GETTATI IN UN FOSSO

Per dare una spiegazione a quello che si presentava come un vero e proprio giallo, gli agenti della Polizia locale, guidati dalla comandante Ivana Regis, hanno battuto tutte le strade, visionando video acquisiti dalla sorveglianza della zona per cercare di isolare un mezzo che potesse essere collegato alla vicenda. Poi, grazie agli esami condotti dai veterinari dell'Asl, sono arrivate nuove indicazioni utili.

In seguito al ritrovamento di ulteriori 14 carcasse di cani e una di gatto, sempre in avanzato stato di decomposizione, abbandonate lungo un altro corso d’acqua cittadino, gli operatori del Corpo di Polizia Locale hanno ottenuto dalla Procura il decreto ed eseguito una perquisizione domiciliare dell’abitazione già residenza di un italiano di 47 anni, che attualmente non vive più a Vercelli, e nel cui giardino sono state rinvenute ulteriori 23 carcasse di cani in avanzato stato di decomposizione, alcune riposte in sacchi neri, altre collocate in una scatola portaoggetti in plastica, verosimilmente già pronte per essere poi abbandonati presso ignote località. Orrore su orrore, dunque.

«Ringrazio gli agenti della Polizia locale per il lavoro svolto con dedizione e impegno - commenta il sindaco, Andrea Corsaro -. E' stata un'indagine faticosa e complessa, condotta con encomiabile professionalità dal nostro personale».

Il Corpo di Polizia Locale, sempre in stretto coordinamento con l’Autorità Giudiziaria, proseguirà al fine di individuare e identificare ulteriori soggetti eventualmente coinvolti nell'illecito smaltimento delle carcasse dei poveri animali che, con ogni probabilità, i proprietari credevano essere stati cremati.

«In relazione all’attività svolta - si legge in un nota firmata dal comandante della Polizia, locale, Ivana Regis -, il Corpo di Polizia Locale e l’Amministrazione Comunale ringraziano per la disponibilità, l’impegno e la stretta sinergia offerti, il servizio veterinario della Asl Vercelli e in particolare il dottor Daniele Salussoglia e il Comando Provinciale del Vigili del Fuoco».

red. vc, s.zo.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore