/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 07 agosto 2022, 17:00

A Mongrando due Panchine Arcobaleno, Filoni: “Ognuno sia libero di amare chi vuole senza discriminazioni” FOTO e VIDEO

L’iniziativa ha visto la partecipazione di tanti cittadini e associazioni come Il Groviglio e Torpedo Sound System che hanno organizzato il primo evento benefico a sostegno della comunità LGBTQI+ presso il Polivalente, il cui ricavato verrà devoluto al Pride di Biella.

panchine arcobaleno

A Mongrando due Panchine Arcobaleno, Filoni: “Ognuno sia libero di amare chi vuole senza discriminazioni” (foto e video di D. Finatti per newsbiella.it)

“Questo è un momento importante. Per Mongrando e tutta la comunità biellese. Una semplice panchina colorata può avere un altissimo significato. Pensiamo che ognuno debba essere libero di amare chi vuole, senza alcuna discriminazione. Sia questo l’inizio di un nuovo percorso”. Con queste parole, il sindaco Antonio Filoni ha inaugurato questa mattina, 7 agosto, le due panchine Arcobaleno, posizionate nella piazza XXV Aprile, a pochi passi dal Municipio e dal cuore del paese.

L’iniziativa, fortemente voluta dall’intera amministrazione comunale, ha visto la partecipazione di tanti cittadini, assessori, consiglieri e associazioni come Il Groviglio e Torpedo Sound System che hanno organizzato, per l’intera giornata, il primo evento benefico a sostegno della comunità LGBTQI+ presso il Polivalente, il cui ricavato verrà devoluto al Pride di Biella, di nuovo in pista dopo ben 14 anni.

“Da tre anni di occupiamo di tutte queste tematiche dando supporto, organizzando eventi culturali e collaborando con le realtà del territorio – spiegano dal direttivo de Il Groviglio – Siamo convinti che una società moderna e inclusiva funzioni solo se ognuno fa la sua parte. Nel nostro piccolo, stiamo dando il nostro contributo ma c’è bisogno di Comuni come quello di Mongrando che ha saputo ascoltare la voce delle vittime legate all’omofobia. Una triste realtà che in Italia non si ferma: sono, infatti, oltre 200 le aggressioni registrate dall’inizio dell’anno ma solo il 10 per cento delle vittime denuncia. Tutto questo basta per rendersi conto che i numeri sono molto più alti. La panchina Arcobaleno è un simbolo volta a informare, ricordare e creare una società libera da ogni discriminazione. Speriamo che altri paesi seguano questa iniziativa”.

Presente anche lo scrittore Stefano Ferri, giunto a Mongrando per presentare il suo ultimo libro Crossdresser. Stefano e Stefania, le due parti di me: “Viviamo la nostra unicità- afferma – è un aspetto fondamentale. Chi non è libero, chi si reprime diventa pericoloso. Dobbiamo essere liberi di essere noi stessi e di vivere al meglio questa vita”. Concorde anche l’assessore Luisa Nasso: “Ringrazio Stefano per aver accettato con gioia e amicizia questo invito: sia d’esempio per tutti quanti noi. Nessuno di noi deve avere paura di mostrarsi nelle proprie diversità”.

g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore