/ Speciale Rally Lana

Speciale Rally Lana | 01 agosto 2022, 12:05

Rally Lana, Biella Corse seconda fra le scuderie al 35°, FOTO

Ottima gara di Marasso-Pieri, bene Tasinato-Nicastri e Deandreis-Bertelegni Vittoria di gruppo e di classe per la giovane navigatrice Biella Corse Jessica Rosa

Rally Lana, Biella Corse seconda fra le scuderie al 35°, foto Ciro Simoni

Rally Lana, Biella Corse seconda fra le scuderie al 35°, foto Ciro Simoni

"Questo Lana è stato proprio bello!" è il commento “a caldo” del "Team Manager" di Biella Corse, Alberto Negri. Una valutazione che ci sta, anche se gli equipaggi stanno ancora salendo sulla pedana d'arrivo. "Una bella gara, con bei nomi, belle macchine e una cornice di pubblico che ci ha fatto un po' tornare ai tempi del "vecchio" Lana".

Poi, quando arriva il momento di “tirare le somme”, si scopre che Biella Corse, grazie ai risultati di Marasso-Pieri, Tasinato-Nicastri e Deandreis-Bertelegni, ha chiuso al secondo posto fra le Scuderie, dietro solo a quella del primo, del quarto e del decimo classificato. “Niente male davvero! Grazie, grazie a tutti i nostri equipaggi!” scrive Negri sui “Social” della Scuderia.

In dettaglio, al 35° Rally Lana è andato bene l’esordio in Biella Corse di Massimo Marasso che, navigato come sempre da Luca Pieri, con la sua Skoda Fabia (gruppo RC2N, classe R5/Rally2) ha chiuso al 7° posto assoluto, sesto di gruppo e di classe e al terzo nella speciale classifica del 1° raggruppamento del R Italian Trophy 2022.

“E’ stata una gara fantastica” ha commentato al termine il navigatore “dove è andato tutto benissimo. E aggiungo che conquistare il settimo posto assoluto in una gara di campionato italiano è stato per noi un risultato davvero inatteso!".

Soddisfatto è anche Pierangelo Tasinato che il 35° Rally Lana l’ha fatto con Mattia Nicastri su di un’altra Skoda Fabia Evo (gruppo RC2N, classe R5/Rally2). Hanno chiuso al 18° posto assoluto, quattordicesimi di gruppo, tredicesimi di classe e terzi nella classifica degli "Over 55”. “Venerdì sera sono andato bene fino a metà prova” racconta il pilota “poi ho perso il ritmo e sono andato un po' in pallone. Sabato invece, anche grazie a Mattia, che mi dà sempre una grossa mano, ho recuperato e sono riuscito ad arrivare bene in fondo. Sono contento di avere dato il mio piccolo contributo alla Scuderia e di essere riuscito a raccogliere qualcosa per l'Ospedale … cosa che era per me un obbiettivo molto importante!".

Ed ecco Davide Deandreis e Martina Bertelegni, in questa occasione per la prima volta in gara con una Ford Fiesta (gruppo RC4N, classe Rally4), con cui si sono piazzati al 35° posto assoluto, quattordicesimi di gruppo e undicesimi di classe. “E' stato un rally bellissimo, con prove stupende” è il commento del pilota “Per noi era la prima volta con questa vettura, che si è rivelata veramente una bella scoperta. Mi spiace di aver commesso un piccolo errore sulla terza prova, la Ailoche, che ci ha fatto perdere una ventina di secondi; ma comunque quel che abbiamo fatto in una classe così numerosa e agguerrita ... è notevole!"

Classe così numerosa e agguerrita che, va ricordato, è stata vinta da Michele Coriglie e dalla giovane navigatrice Biella Corse Jessica Rosa. Con la loro Peugeot 208 GT (gruppo RC4N, classe Rally4) si sono infatti piazzati al 15° posto assoluto, primi di gruppo e di classe.

“E’ proprio vero che le cose inaspettate sono le più belle!” ha commentato Jessica al termine; “è stato un rally bellissimo ed emozionante e, nonostante fosse la prima gara per Michele con questa macchina e con me, siamo riusciti fin da subito a tenere un ritmo alto e a portare a casa il primo posto. Siamo super felici!”

Negli stessi gruppo e classe, hanno ben figurato Fabrizio Babando e Andrea Viola che, con la loro Peugeot 208 GT (gruppo RC4N, classe Rally4), si sono piazzati al 43° posto assoluto, diciottesimi di gruppo e quindicesimi di classe. "Sono anch'io molto soddisfatto” ha commentato il pilota al termine “anche se la nostra prima prova è stata un po' sofferta per problemi di settaggio e assetto (nel misto stretto del Tracciolino ci siamo persino girati!). Risolti i problemi, sabato abbiamo corso con il coltello fra i denti e siamo risaliti nella classifica finale".

Gara difficile ma portata a termine per Ilario Vidale e Veronica Gaioni, anche loro su Peugeot 208 (gruppo RC4N, classe Rally4). Nonostante la completa afonia della navigatrice hanno chiuso al 54° posto assoluto, ventitreesimi di gruppo e diciassettesimi di classe.

“Non ho potuto parlare per due giorni ma ora una cosa la voglio dire” ha poi commentato Veronica: “Ilario è stato fenomenale a comprendere le note con i miei segni. Per il resto, mai mollare. Ci rifaremo!"

“Prima delle “dolenti note”, una citazione per il navigatore Biella Corse Ilvo Rosso, a cui il 35° Rally Lana è proprio piaciuto. “Gran gara … proprio bella. Siamo soddisfatti anche se la coppetta non l’abbiamo portata a casa!”

Niente da fare, invece, per Alberto Secco e Corrado Guelpa, costretti a fermarsi alla quarta prova per un problema al cambio della loro Citroen DS3 (gruppo RC5N, classe RS16), come pure per Giuseppe Licari e Aldo Gentile, fermi nella terza prova per un problema alla loro Peugeot 106 S16 (gruppo RC5N, classe N2). Peggio ancora è andata a Sandro Quinto e Mara Gilardini, su Peugeot 106 Rally (gruppo RC5N, classe A5) che non hanno nemmeno potuto partire.

“Ora ci fermiamo per la pausa estiva” commenta Negri “ma già a fine agosto saremo impegnati con il Rally 1000 Miglia, prova decisiva della Yaris GR Cup e per il Campionato Italiano Assoluto 2022 Conduttori Junior”.

c.s.biella corse, s.zo.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore