/ Benessere e Salute

Benessere e Salute | 01 agosto 2022, 10:00

Quali sono le differenze tra cannabis sativa e indica?

Quali sono le differenze tra cannabis sativa e indica?

Ecco la guida defnitiva Il mercato della cannabis legale è in continua crescita, ricordiamo che nel 2017 è entrata in vigore la legge numero 242 del 2016 che di fatto ha legalizzato la coltivazione di canapa sativa L. senza dover richiedere alcuna autorizzazione. Con questa norma inoltre è nato un nuovo settore di mercato relativo ai derivati legati alla cannabis. Esistono diversi negozi sia online che fisici, specializzati nella vendita di cannabis legale dove valutare acquisti in piena sicurezza e nel rispetto della legge.

Il mercato della cannabis legale

Il mercato relativo alla cannabis legale è in forte crescita. La legge entrata in vigore nel 2017 ha contribuito a dare una forte spinta a questo settore, basti pensare alla nascita di numerosi negozi specializzati nella vendita di cannabis legale. La crescita del mercato della cannabis legale ha visto anche un aumento di clienti che non avevano mai fatto uso prima di tali sostanze e tutto questo si è tramutato in un ulteriore incremento del business, spinto ovviamente dai tanti negozi online presenti sul web e specializzati nella vendita di cannabis light.

Inoltre, a differenza di molti altri settori, la Pandemia da Covid 19 ha dato un'ulteriore accelerata alla vendita online di cannabis legale, soprattutto per via del fatto che le persone si sono ritrovate in lockdown e quindi con maggiore tempo a disposizione per raccogliere informazioni e visitare siti web di questo tipo. Ricordiamo anche che i prodotti derivanti dalla cannabis legale hanno numerose proprietà benefiche, ad esempio aiutano a conciliare il sonno, a ridurre lo stress e quindi contribuiscono a generare un senso di rilassamento generale.

Canapa indica e sativa, quali sono le differenze?

Canapa indica e sativa sono due varianti di cannabis molto diverse tra di loro. La cannabis sativa nasce nelle foreste pluviali in zone come Colombia, Messico, Cambogia e Brasile. Mentre la cannabis indica nasce in Pakistan, India e comunque in zone mediorientali calde e umide. Naturalmente le differenze tra queste due varietà non riguardano solo le loro origini, infatti esse differiscono tra di loro per quanto riguarda la fioritura, le caratteristiche e gli effetti. Ad ogni modo entrambe hanno proprietà benefiche sia per quanto riguarda il punto di vista psicologico che quello fisico. Fatta questa precisazione vediamo ora quali sono le differenze sostanziali tra canapa indica e sativa:

Aspetto esteriore

Dal punto di vista estetico le piante di canapa indica risultano compatte, piuttosto robuste e con delle gemme pesanti che formano degli ammassi intorno ai nodi dei tronchi. Le piante sativa invece sono solitamente più alte e sviluppano delle gemme più grandi rispetto a quelle presenti sulla pianta indica.

Fioritura

La varietà indica ha una fioritura estremamente più rapida, intorno alle sette o otto settimane. Viceversa le piante sativa impiegano più tempo, infatti per raggiungere la piena fioritura solitamente ci vogliono circa novanta giorni.

Dimensioni

Di solito le Indica hanno una velocità di crescita piuttosto rapida che aumenta in maniera sostanziale durante la fioritura. Le sativa invece hanno una crescita omogenea che va di pari passo alla fioritura. Inoltre acquisiscono altezza in tempi rapidi.

Effetti

Per quanto riguarda gli effetti, la varietà indica lavora principalmente su sensazioni fisiche come il gusto o l'udito e contribuisce a rilassare corpo e mente. Mentre le sativa danno energia e rendono maggiormente allegri, inoltre non causano sonnolenza.

Meglio indica o sativa?

Abbiamo dunque analizzato le varie caratteristiche di queste due varietà. Naturalmente non è possibile dire quale sia meglio scegliere tra le due, infatti come detto hanno entrambe effetti positivi, pertanto sono ottime varietà.

Informazione Pubblicitaria

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore