/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 28 giugno 2022, 12:19

Centro Prelievi, torna l'accesso diretto all’Ospedale di Biella e alla Casa della Salute di Cossato

Dal 1° luglio prelievi ematici e consegna di campioni biologici senza più prenotazione obbligatoria. La prenotazione rimarrà invece necessaria per le principali altre sedi territoriali

Centro Prelievi, torna l'accesso diretto all’Ospedale di Biella e alla Casa della Salute di Cossato

Centro Prelievi, torna l'accesso diretto all’Ospedale di Biella e alla Casa della Salute di Cossato

Il Centro Prelievi dell’Ospedale di Biella e quello della Casa della Salute di Cossato tornano ad accesso diretto. A partire dal 1° luglio sarà quindi nuovamente possibile accedere senza prenotazione obbligatoria a entrambe le sedi, ritirando tramite i totem sul posto il biglietto per i prelievi ematici e per la consegna di campioni biologici.

Questi gli orari:

Ospedale di Biella: dal lunedì al venerdì dalle ore 7 alle 9,30 (alle ore 9,30 il totem che distribuisce i biglietti si blocca) Casa della Salute di Cossato: dal lunedì al venerdì dalle ore 7 alle 9 (alle ore 9 il totem che distribuisce i biglietti si blocca) 

Nelle sedi centrali, per il servizio prelievi, termina così la modalità di prenotazione telefonica obbligatoria al numero verde, attivata nei mesi scorsi per motivi di sicurezza legati alla pandemia. Per i cittadini sarà ora nuovamente sufficiente presentarsi al Centro Prelievi con l’impegnativa e con la tessera sanitaria.  

Per quanto riguarda le principali altre sedi territoriali rimarrà invece invariata la modalità di accesso al servizio prelievi esclusivamente tramite prenotazione, anche dopo il 1° luglio. Per la prenotazione è possibile recarsi di persona presso gli sportelli CUP aziendali o le farmacie convenzionate. 

Le principali altre sedi territoriali:

Biella – via Rodolfo Caraccio 26
Andorno Micca
Mongrando
Cavaglià
Vigliano Biellese
Valdilana – località Valle Mosso
Valdilana – località Ponzone  

Come confermato dalle recenti indicazioni Ministeriali in ottica di contrasto della diffusione del contagio da Covid e a tutela dell’utenza, resta obbligatorio l’utilizzo della mascherina per tutta la permanenza presso la struttura, ove non è consentito l’accesso in caso di temperatura corporea superiore a 37,5 gradi e/o segni o sintomi di infezione respiratoria.

c.s.regione piemonte, s.zo.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore