/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 24 giugno 2022, 06:50

Maturità, seconda prova: studenti biellesi più provati rispetto al tema

Alcuni sostengono che avrebbero dovuto avere più tempo per prepararsi. Sono circa 1100 i ragazzi della provincia impegnati nelle prove in questi giorni

Maturità, seconda prova: studenti biellesi più provati rispetto al tema

Maturità, seconda prova: studenti biellesi più provati rispetto al tema

Seneca e Tacito al Classico; studi di funzione con logaritmo, equazioni parametriche di una parabola, integrali, problemi di geometria, teoremi e integrali allo Scientifico; la globalizzazione a Scienze Umane. Sono alcuni degli argomenti che sono stati affrontati ieri giovedì 23 giugno dai ragazzi delle superiori, impegnati nella seconda prova di indirizzo di Maturità, dopo il tema. 

"E' stata molto difficile e lunga la prova - commenta Roberta iscritta all'Iti indirizzo Meccanica - . Avevamo 7 ore. Non è andata male, non penso, ma forse avremo dovuto sapere prima che avremo di nuovo affrontato le prove scritte all'esame di Stato, e ci saremo preparati meglio. L'abbiamo saputo troppo tardi che questo anno cambiava ancora una volta la Maturità. In classe eravamo tutti agitati".

La pensa allo stesso modo Seble, dell'indirizzo Artistico del Liceo Sella: "Erano belle tracce ma difficili. Per il tema ero più tranquilla, questa mattina proprio no".

Lucia, anche lei studentessa dell'indirizzo Artistico, la pensa come Seble: "Belli gli argomenti, interessanti, ma erano molto difficili da sviluppare e abbiamo ancora atri due giorni. E' dura".

Anche per Sarah, del Liceo del Cossatese e della Vallestrona, che ha già l'orale fissato per lunedì, non sono stati fatti favoritismi di alcun tipo: "Era davvero difficile. Non è stata una sorpresa perchè era come le simulazioni, diciamo che noi speravamo che non sarebbe stata una prova così. Eravamo tutti molto provati alla fine delle sei ore".

stefania zorio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore