/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 28 maggio 2022, 14:00

La Regione "libera" i bambini: "Vivono chiusi in casa: vogliamo restituire loro spazi all'aperto in cui giocare"

Sono 23 gli spazi realizzati in tutto il Piemonte per la Giornata del gioco libero. L'assessore Caucino: "Pronti a creare anche spazi nuovi". Intanto parte il progetto Escursioni famigliari per sostenere la genitorialità e l'educazione dei figli con la cooperativa Valdocco.

regione caucino

La Regione "libera" i bambini: "Vivono chiusi in casa: vogliamo restituire loro spazi all'aperto in cui giocare" (foto di repertorio)

"Crediamo nell'infanzia e nelle politiche che possano sostenerla, insieme alla genitorialità. Il Piemonte è famiglia". Così l’assessore regionale alla Famiglia, Chiara Caucino, ha voluto introdurre la giornata che oggi è dedicata alla "restituzione degli spazi, le vie e i quartieri ai bambini".

Si tratta della prima giornata regionale del Gioco libero all'aperto. "Oggi i bambini sono reclusi in casa, per tutta una serie di motivazioni. Ma noi vogliamo restituire loro spazi fisici e crearne di nuovi". "Dobbiamo spingere i nostri figli a uscire dalla propria cameretta e la giornata di oggi deve lanciare il grido d'allarme, ma anche una speranza: i nostri figli hanno voglia di stare insieme, all'aria aperta e socializzare. Scongiurando così rischi come l'obesità o la miopia per il sovrautilizzo dei device elettronici".

Sono 23 le progettualità che hanno coinvolto diversi Comuni in tutto il Piemonte, ma sono 80 i Comuni che hanno aderito. "Avremmo voluto realizzarne ancora di più, ma questo è già un inizio incoraggiante e chi ha aderito all'iniziativa è molto soddisfatto", commenta Caucino. Ma non solo: con la Regione parte infatti il progetto dedicato alla genitorialità: si chiama Escursioni famigliari.

"Vogliamo realizzare un percorso di sensibilizzazione sui legami famigliari e sulla genitorialità - dice Elisa Biava, responsabile del progetto per la cooperativa Valdocco che curerà l'iniziativa - per sostenere l'esercizio del ruolo educativo nelle varie fasi di crescita dei figli".

Dal corrispondente di Torino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore