/ Ciclismo

Ciclismo | 26 maggio 2022, 06:50

Valdigne Triathlon, ecco i risultati dei 50 atleti impegnati nelle gare di Triathlon FOTO

Valdigne Triathlon, ecco i risultati dei 50 atleti impegnati nelle gare di Triathlon FOTO

Valdigne Triathlon, ecco i risultati dei 50 atleti impegnati nelle gare di Triathlon FOTO

A Marbella, località turistica spagnola, si è disputato domenica 22 maggio il 70.3 (Mezzo Iron Man) dell’omonimo circuito internazionale IronMan.

A rappresentare i colori di Valdigne Triathlon erano presenti tre atleti amanti delle lunghe distanze: il canavesano Elis Gassino, protagonista di una prova di alto livello (ha chiuso la sua gara in poco più di cinque ore, risultato eccellente che gli ha consentito di chiudere all’undicesimo posto di categoria) e i veronesi Massimo Ceolaro e Andrea Polito che hanno ben figurato nella loro esperienza nella triplice.

Per Andrea Polito la soddisfazione di aver ottenuto anche la “slot” (possibilità di partecipazione) per i Mondiali di 70.3.

In Italia, a Viverone, sabato 21 maggio con l’organizzazione di QualiTry, si è svolta la prova di Circuito Italiano di Triathlon Cross (1.000m swim – 26 km mtb - 8,9 km trail run).

Spettacolare la gara nelle colline moreniche antistanti allo splendido lago a confine tra le provincie di Biella, Vercelli e Torino.

Al maschile ancora una gara dominata dal due volte Campione Italiano di specialità Michele Bonacina, che ha vinto con un vantaggio importante e, facendo suoi, anche i migliori parziali delle tre frazioni.

Ottima la gara del giovane emiliano S1 Elia Ranzo Babili, che grazie a una seconda frazione di grande livello, ha conquistato il 5^ posto assoluto e l’oro di categoria.

Sesto posto assoluto, con una gara equilibrata per il valdostano Davide Bajo, anche per lui la soddisfazione del gradino più alto del podio nella categoria S2.

Al rientro alle gare, prestazione di alto livello, con le frazioni di mtb e di run eccellenti per il biellese Marco Schiapparelli, per lui 19^ posto assoluto e 4^ posto nella numerosa e combattuta categoria M2.

Buona prova del novarese Nicolò Fontana, che ha voluto cimentarsi in una specialità per lui quasi nuova, ma che l’ha portato a ben figurare con il 25^ posto assoluto e il 4^ tra gli S1.

Positive le prove del torinese Pietro Turbiglio, Andrea Folli e del vigevanese Stefano Interlandi tutti al traguardo con buoni riscontri in una prova molto impegnativa dal punto di vista atletico e tecnico.

Al femminile grandi prestazioni per le plurimedagliate Eleonora Peroncini e Monica Cibin, argento e bronzo assolute con due splendide prove. Peccato per un errore di percorso per la parmense Peroncini che quando era in testa ha dovuto perdere alcuni minuti per questo malaugurato contrattempo.

Per Monica Cibin una prova che la pone ancora al vertice della specialità dove la tecnica e l’esperienza in gara sono un fattore determinante.

Domenica sempre a Viverone si è disputato il Triathlon Olimpico Internazionale, anche qui grandi soddisfazioni per il Team verde-turchese-oro.

Al femminile settimo posto assoluto e oro tra le S4 per la cuneese Chiara Costamagna, per lei una seconda frazione estremamente positiva.

Al 9^ posto assoluto, ancora una volta oro tra le M3, la biellese Alessandra Degiugno, che dopo essere uscita dall’acqua con il 10^ tempo ha proseguito con due frazioni perfette.

Brava la Vigevanese Elisa Zorzolo, al debutto con i colori di Valdigne Triathlon, quarta tra le M2.

Peccato per l’altra biellese/vigevanese Federica Stangalino che dopo un grosso problema al freno è incorsa in un’involontaria squalifica pur terminando sportivamente la gara.

Nella gara maschile, buona prova per il canavesano Fabio Conti che dopo l’ottima prova a Candia è giunto 36^ assoluto, lo ha seguito al 38^ posto, con un meritato bronzo tra gli M4, il Coach biellese Stefano Massa, che prosegue la sua personale collezione di podi anche nelle distanze più brevi.

Bravi Salvatore Favata 59°, Leonardo Vairetto 79^ (pur attardato da una foratura che gli ha fatto perdere alcuni minuti), il valsesiano Andrea Mattiazzo 82^ (per lui una buona bike) e del sempre presente biellese Alberto Belli già in gara anche nell’Olimpico di Candia.

Ritiro purtroppo per il canavesano Andrea Pirana per un problema nella run finale.

A Varedo (MB) domenica 22 maggio si è disputata la II° Tappa del Circuito Interregionale Nord Ovest Giovanile.

I primi a scendere nel campo gara sono stati gli Youth B maschi, ancora una prova positiva con la solita bike eccellente per l’arquatese Mirco Pordenon, 13^ al traguardo, appena dopo il torinese Enea Demarchi 17^. Positive le prestazioni di Filippo Gai e Marco Sabatini sempre più in crescita nella triplice disciplina.

Tra le Youth B femmine ancora un argento per la biellese Costanza Antoniotti, battuta nella volata finale dopo una bike tutta all’attacco, dall’amica/rivale Anna Uliano.

Ottimo quindicesimo posto per l’altra biellese Carlotta Freguglia.

Ancora una prova sfortunata per Alice Col, che quando stava disputando una buona gara dopo la caduta di Magione, ha forato nella frazione ciclistica, foratura che l’ha costretta al ritiro.

Tra gli Youth A, il ligure Gabriele Ferrara ha vinto la sua batteria (la 2^) ma si è dovuto accontentare nonostante la superba gara in solitaria del 4^ posto assoluto, in quanto i tre migliori della prima batteria avevano fatto meglio di lui di pochi secondi.

Di rilievo assoluto la sua run finale.

Ottima la prova del biellese Vittorio Riva che dopo essere uscito ampiamente primo dall’acqua ha conquistato il 18^ posto assoluto in una categoria molto numerosa, appena dopo il torinese Alberico Icardi, grazie in particolar modo a una frazione podistica eccellente.

Decisamente sfortunata anche la prova di un altro Col, Filippo, il ragazzo torinese stava disputando una prova egregia quando l’esplosione dello pneumatico anteriore gli ha causato una rovinosa caduta fortunatamente senza gravi conseguenze, anche per lui ritiro e grosso credito con la sfortuna.

Nelle Youth A femmine, ancora un’ottima prova di squadra, grazie alle frazioni di bike e run in recupero 4^ posto finale per la giovane arquatese Erica Pordenon seguita al 6^ posto da Silvia Turbiglio protagonista di una frazione bike tutta all’inseguimento delle battistrada.

Molto brava anche l’altra torinese Ludovica Sabbia, 16^ al traguardo.

Anche tra i giovanissimi grandi soddisfazioni per Valdigne Triathlon, con il 5^ posto tra i Cuccioli di un grintosissimo Gabriele Campagnaro, il 6^ posto tra gli Esordienti di Pietro Ciccarelli, la conferma con una buona prestazione (6^) di Leonardo Chieriotti tra i Ragazzi, la buona gara di Chiara Gai tra le Esordienti (7^). Positive le prove nelle varie categorie di Marco Turbiglio, Leo Bergesio e Pietro Col.

A termine della giornata ha espresso la sua soddisfazione il Coach di Valdigne per il ciclismo Carlo Sabbia: “sono soddisfatto perché i miei ragazzi in un percorso ciclistico molto tecnico con decine di curve si sono dimostrati molto bravi nel condurre la bici, segno questo che il lavoro fatto settimanalmente con loro sta portando i suoi frutti”.

I giovani verde-turchese-oro sono ora attesi alla gara del Circuito Piemonte VdA di Piasco e alla gara Interregionale di Cuneo.

c.s. Valdigne Triathlon

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore