/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 19 maggio 2022, 06:50

79 spiagge su sette laghi e due corsi d'acqua, si apre la stagione balneare in Piemonte: c'è anche Viverone

viverone balneazione

79 spiagge su sette laghi e due corsi d'acqua, si apre la stagione balneare in Piemonte: c'è anche Viverone

Si è aperta domenica, 15 maggio, la stagione balneare in Piemonte e terminerà, come di consueto, il 30 settembre. La rete delle acque di balneazione, sottoposta a revisione a partire dalla stagione 2019, è stata confermata anche per l’anno 2022 ed è costituita da 79 acque di balneazione situate su sette laghi naturali (Lago Maggiore, Lago d'Orta, Lago di Mergozzo, Lago Viverone, Lago di Avigliana Grande, Lago Sirio, Lago Candia) e due corsi d’acqua (Torrenti Cannobino e San Bernardino).

“Al termine della stagione 2021, il 95% delle acque di balneazione piemontesi ha conseguito l’obiettivo previsto dalla Direttiva Europea 2006/7/CE, che prescriveva per tutte le acque di balneazione il conseguimento della classe “sufficiente” entro la fine della stagione balneare 2015. Tuttavia si è ritenuto opportuno attivare Tavoli tecnici di confronto con i soggetti interessati per mantenere il controllo di situazioni ancora non critiche per zone classificate come sufficienti o borderline tra buono e sufficiente, per migliorare la conoscenza dei possibili impatti e la gestione delle infrastrutture nei periodi di fruizione balneare – spiega Arpa in una nota sul proprio sito - Nel corso della stagione balneare 2022 sarà inoltre condotto, come nei precedenti anni, un monitoraggio dei cianobatteri al fine di prevenire eventuali rischi per la salute dei bagnanti sui laghi Maggiore, Sirio, Candia, Viverone e Avigliana Grande. I dati della stagione balneare saranno disponibili on line sul sito ARPA a partire dalla fine di questa settimana con la pubblicazione del bollettino che aggiorna settimanalmente i dati analitici relativi sia alla componente microbiologica che a quella cianobatterica”.

Redazione g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore